L’Unità Operativa Complessa di Prevenzione e Protezione Aziendale dell’ASL Napoli 2 Nord ha stilato un vademecum per prevenire il rischio di incendio legato all’albero di natale ed agli addobbi natalizi.

Infatti l’Albero di Natale, le luci intermittenti che lo adornano e gli accessori utilizzati per il presepe sono, per i materiali facilmente infiammabili con cui sono realizzati, elementi che innalzano il rischio di incendio.

Durante il loro allestimento, occorre fare attenzione alla stabilizzazione e collocazione ambientale, alla buona qualità dei componenti elettrici utilizzati e alla loro regolare efficienza.

 DI SEGUITO VENGONO RIPORTATE LE PRINCIPALI REGOLE E RACCOMANDAZIONI DA RISPETTARE PER EVITARE INCIDENTI, CHE POTREBBERO METTERE SERIAMENTE IN PERICOLO L’INCOLUMITÀ DELLE PERSONE (tratto dal sito dei Vigili del fuoco da “Ingegneria della Sicurezza).

La prima regola è quella di utilizzare un albero ignifugo, ( in caso di utilizzo di un albero artificiale) e verificate che sia del tipo autoestinguente. Controllate che sia indicato sulla confezione o nelle istruzioni

all’ interno (a volte è scritto ignifugo o non infiammabile). Qualora preferite un albero naturale controllate che, all’atto dell’acquisto, non sia già secco. Verificate ad esempio che il colore degli aghi sia verde intenso oppure che gli aghi stessi non si stacchino facilmente. Un albero secco in presenza di fiamme si incendia molto velocemente ( può bruciare completamente nell’arco di 20-30 secondi).

  1. Allestirlo lontano da materiali facilmente combustibili.
  2. Scegliere solo “catene luminose” e prodotti marcati CE, o con la presenza di un marchio di certificazione volontario ( per l’Italia il marchio è IMQ). Meglio se anche con il marchio di sicurezza di un organismo di certificazione volontario tipo IMQ, TUS, GS, ecc. (per l’Italia è IMQ).
  3. Preferite le catene luminose alimentate da un trasformatore. Si evitano in questo modo possibili e pericolosi surriscaldamenti delle luci.
  4. Verificare sempre ed attentamente, prima di collocarle sull’albero o il presepe, il corretto stato d’uso e di conversazione di tutti i componenti delle catene luminose ( non ci devono essere fili o spine danneggiati).
  5. Per non logorare i cavi elettrici, occorre evitare di arrotolarli /annodarli in modo stretto sui rami dell’albero e di utilizzare gli stessi come ancoraggio di gancetti metallici , decorazioni.
  6. Se si utilizzano più catene elettriche , evitare le spine multiple e preferire le “ciabatte /multiprese” oppure considerare una presa per ogni catena luminosa.
  7. Posizionare le ciabatte in modo da garantire una stabilità alla base dell’albero, ed evitare che i fili rappresentino un ostacolo/intralcio per il passaggio delle persone.
  8. Non improvvisatevi elettricisti . Non “sovraccaricare le prese”. Preferite le cosiddette “ ciabatte elettriche” ( si raccomanda anche per queste la qualità come per le luci).
  9. In caso di utilizzo di albero vero, non appoggiate la presa multipla sul terriccio, per evitare anche il minimo rischio di una dispersione elettrica.
  10. In caso di presenza di bambini piccoli state attenti al posizionamento delle decorazioni . Per esempio attaccate le palle di vetro più in alto, in modo che queste non possano venire raggiunte dai bambini. I cocci di una palla rotta possono creare delle gravi ferite. Inoltre attenzione agli addobbi troppo piccoli, potrebbero venire ingeriti dai bambini.
  11. Posizionate l’albero di Natale lontano da materiale infiammabile. Non coprire con carta, paglia ed altro materiale, le lampadine della catena luminosa, in quanto devono disperdere il loro calore nell’aria circostante.
  12. Infine, ma non meno indispensabile, sia per l’albero che per il presepe o altri addobbi natalizi, vale la regola di NON LASCIARE MAI ACCESE , luci o apparati elettrici quando nei reparti, in ufficio o in qualsiasi locale aziendale se non vi è la presenza di personale in servizio.

E se dovesse scoppiare l’incendio ? Sarebbe opportuno che in ogni caso ci sia sempre presente nelle vicinanze un estintore. Comunque in caso di necessità chiamare il numero di Soccorso 115 dei vigili del fuoco.

Condividi su
  • 3
  •  
  •  
  •  
  •