Home Politica Casoria, la protesta dei sindacati (Riceviamo e pubblichiamo)

Casoria, la protesta dei sindacati (Riceviamo e pubblichiamo)

312
0

A sua Eccellenza Ill.mo Prefetto di Napoli
Al Sig. Sindaco
Ai Capi Gruppo Consiliari
E p. c. agli organi si stampa
A tutto il personale dipendente
Del Comune di Casoria
Prot. N° FP CGIL

OGGETTO: Richiesta Ripristino condotte Sindacali e amministrative legittime e annullamento atti di delegazioni trattanti palesemente nulli.


Le scriventi OO.SS. FP CGIL Metropolitana e UIL FPL, constatato che, nonostante la richiesta al Sindaco di rimozione del Presidente della Delegazione Trattante del sig segretario generale del Comune di Casoria, per grave condotta antisindacale e sperpero di risorse umane, trattenute in riunioni sindacali illegittime e nulle, sottraendole ai compiti d’istituto per tenere incontri di delegazione trattanti nulle per mancanza del numero legale, rifiutandosi di rinviare convocazione di delegazione trattante per le quali era stata inoltrata regolare richiesta di rinvio; Rilevato che il segretario generale siglava accordi in delegazioni trattanti nulle con la presenza di una singola sigla Sindacale Territoriale e con una sparuta minoranza di rappresentanti RSU, per la precisione 3componenti su 12 eletti, che di certo da soli non rappresentavano gli interessi della maggioranza del personale dipendente e la volontà della maggioranza della RSU aziendale né quella delle OO.SS, Terriroriali FP CGIL e UIL FPS, tutto ciò in dispregio delle regole ed in assoluta ignoranza di quanto disposto dalla normativa legale e contrattuale.
Appurato che Il Segretario nella sua nota di riscontro alla FP CGIL afferma che “le richiesta di rinvio inviate da parte di alcune sigle sindacali non vengono prese in considerazione” e quindi confermando una condotta ostile e discriminatoria nei confronti delle scriventi OO.SS., Inoltre lamenta, nella stessa nota di riscontro, il fatto che accettare eventuale richiesta di rinvio, renderebbe una convocazione in tempi brevi della delegazione trattante oggettivamente difficile. Lo stesso dimentica che da quando è a Casoria convoca le OO.SS. due volte l’anno e sempre dopo continui solleciti delle OO.SS., che per ottenere una convocazione hanno dovuto ricorrere all’intervento di Sua Eccellenza Il Prefetto di Napoli. Invece di dedicarsi alle Commissioni di disciplina di cui è un fervente fautore, di presentarsi due volte a settimana sul posto di lavoro, si dedicasse quale responsabile del Settore I e presidente di delegazione trattante a porre in essere gli atti relativi alla costituzione del fondo di produttività del personale parte stabile nei primi mesi dell’anno e non a Novembre quando il fondo è stato già eroso dalle indennità rendendo vacua ogni forma di pianificazione e programmazione dei sevizi. Per quanto attiene l’affermazione del Segretario che la normativa non vietasse per la validità della contrattazione decentrata integrativa anche la firma di una sola organizzazione sindacale dimentica che trattasi delle OO.SS. territoriali firmatarie di contratto e non della RSU organo collegiale che decide a maggioranza . Pertanto, la firma di componenti minoritari e non espressione della maggioranza RSU, a titolo individuale, non è valida ai fini della sottoscrizione del contratto integrativo.
Ancora una volta il presidente di delegazione trattante nella fattispecie mostra tutta la suairresponsabilità che vedrà queste OO.SS. costrette ad adire le vie legali per attività antisindacale. Pertanto si chiede al Sindaco di intervenire con determinazione per rimuovere il segretario generale dal ruolo di presidente della delegazione trattante per evidente inaffidabilità, incompetenza e parzialità, di chiarire il perché rende il suo operato presso il Comune di Casoria parzialmente, comparendo solo un paio di volte a settimana, è forse un lavoratore part time? Eppure ci risulta che percepisce uno stipendio da segretario generale full time .Siffatta condotta determina un grave ritardo negli adempimenti dell’ente e un generale rallentamento e disservizio della macchina amministrativa, pertanto al sig. Sindaco chiediamo di fare chiarezza sulle reiterate assenze settimanali del segretario comunale dal proprio posto di lavoro e di aprire una indagine amministrativa su tale condotta.
A sua eccellenza il Prefetto si indirizza la presente per evidenziare il comportamento del Segretario Generale che causa un diffuso stato di agitazione tra i dipendenti rappresentati da queste OO.SS. maggioritarie nell’Ente e soprattutto per considerare l’adozione di provvedimenti nei confronti di un segretario comunale che invece di rendersi garante del rispetto delle normative e delle regole diventa fautore e artefice di plateali irregolarità che finiscono per inquinare l’agire legale e la condotta regolare degli atti amministrativi.
Siamo esterrefatti e basiti rispetto a ciò che sta accadendo al Comune di Casoria pertanto nei prossimi giorni attiveremo un percorso di mobilitazione del personale che condurrà all’indizione di un’assemblea generale del personale per condividere con la maggioranza dei lavoratori azioni di lotta sindacale. Intanto le scriventi consulteranno I propri uffici legali per valutare percorsi di denuncia anche alla magistrature contabile delle azioni irregolari messe in campo dal segretario comunale di Casoria.
Si resta in attesa di riscontro, nelle more si continuerà l’azione di mobilitazione e giudiziaria per far cessare questo scempio.

Napoli lì’ 18/11/2022
IL SEGRETARIO REGIONALE FF.LL.FP CGIL
Salvatore Tinto
IL RESPON.LE TERR.LE. FP CGIL IL RESPON.LE TERR.LE UIL FPL
Antonio Fascia Luigi Martinelli

Articolo precedenteCasoria, sequestrata droga al Parco dei Pini
Articolo successivoCasoria, allerta meteo chiuse scuole e parchi
Redazione Il Giornale di Casoria - Il portale di informazione dell'area a Nord di Napoli