Home Cronaca & Attualità Sacerdote sotto accusa: le molestie avvenute in un istituto religioso di Casoria

Sacerdote sotto accusa: le molestie avvenute in un istituto religioso di Casoria

110
0

Il mese di Ottobre accoglie l’ infausta notizia di un sacerdote denunciato per molestie su delle minorenni, il tutto è stato riferito da una di loro ai genitori che hanno subito agito sporgendo denuncia presso la Stazione dei Carabinieri del Comune di Casoria.

Di seguito sono riportate le parole del genitore che ha effettuato la denuncia:

” Si chiudeva in una stanza appositamente destinata all’ istituto da solo con tutti i bambini della classe invitati singolarmente per la confessione. Dai racconti dei ragazzi è emerso che il sacerdote in questione cercava di approcciare con il suo telefonino esibendo immagini di donne in posizioni scomode e uomini che si toccavano il basso ventre, chiedendo ad alcuni ragazzi il numero di cellulare personale o della mamma, perchè voleva effettuare giochi e confessioni telefoniche. Mia figlia mi ha riferito che il sacerdote le ha chiesto di inviare con il suo cellulare delle foto e video su Whatsapp ad un suo amico. Mia figlia si è rifiutata dicendo che avrebbe avvisato il papà dell’ accaduto e lui si rassicurava dicendo di non raccontare nulla e riferendo che tale richiesta era solo un gioco. Successivamente mia figlia ha raccontato che in classe tutte le sue amiche avevano avuto strane richieste e che sembrava tutto irreale. In particolare ha chiesto ad una sua amichetta di tradurre la parola PORCO in lingua francese. Specifico che il sacerdote sarebbe venuto ogni primo Venerdi del mese per fare delle confessioni ai bambini e mia figlia era la prima volta che faceva la confessione con lui!”

Questo ennesimo triste evento, non fa altro che gettare una cattiva luce ancora più intensa su quella chiesa che dovrebbe seguire la retta via; le continue notizie riguardo azioni del genere perpetuate in quasi tutto il mondo in istituti religiosi, hanno raggiunto ormai un livello allarmante. La chiesa fatta di uomini continua a vacillare, e le persone dovrebbero chiedersi per quanto tempo ancora si dovranno leggere notizie del genere prima che tutti prendano coscienza del fatto che bisogna cambiare le cose.

Credo che il miglior confessore per un’ anima innocente sia il proprio genitore, unico e vero esempio di bussola morale e civile.

Voglio concludere questo articolo con una citazione provocatoria ma ragionevole e illuminante di Frank Zappa, leggendario musicista statunitense.

” Il miglior consiglio per i genitori che vogliono crescere un bambino felice è quello di tenerlo il più lontano possibile dalle chiese.”

Articolo precedenteNapoli-Sassuolo per ripartire e chiudere bene prima della sosta
Articolo successivoCasoria, terra dei tumori: un triste primato ribadito dall’ex direttore del distretto sanitario di Casoria
Scrittore di romanzi sotto lo pseudonimo di Vincent Abberline,diplomato in Scienze Sociali nel 2009,presso il Liceo Poli specialistico Gandhi di Casoria. Amante dei grandi classici,della filosofia decadentista e della cronaca introspettiva.