Domenica alle 18, al San Paolo spicca Napoli-Sassuolo, il big-match dell’8°giornata di serie A. Azzurri che hanno ospitato i neroverdi nella massima serie, per 5 volte: 3 vittorie e 2 pareggi. Le 3 vittorie, tutte con 2 reti di scarto, di cui 2 per 3-1.

Le 2 vittorie per 3-1, 2 volte in goal Callejon, sia nel 2015/16 (insieme alla doppietta di Higuain) e sia nel 2017/18 (dopo di Allan e prima di Mertens). Quest’ultimo direttamente da calcio d’angolo. Si ripete ancora col Sassuolo a Napoli?

L’altra vittoria con 2 reti di scarto, risale alla stagione 2014/15: Napoli-Sassuolo 2-0 (Zapata e Hamsik). I 2 pareggi, entrambi per 1-1: nel 2013/14 (Dzemaili) e nel 2016/17 (Insigne). Il Napoli di Ancelotti, contro il Sassuolo dell’ex De Zerbi.

Napoli-Sassuolo solo in 2 occasioni, in un orario simile, cambiando il giorno: nel 2014/15 e nel 2016/17 di lunedì alle 19. Quest’anno di domenica alle 18 e per la sesta volta un arbitro diverso per il match. Stavolta toccherà al brindisino Di Bello.

Di Bello ha arbitrato 9 volte in carriera il Napoli con 9 vittorie, di cui 7 al San Paolo [3 per 3-1 (2 volte in rete Mertens e 1 volta Callejon), 2 per 2-0 (1 volta in rete Mertens e 1 volta Hamsik) e 2 per 2-1 (1 volta in rete Insigne)].

Le altre 2 vittorie in trasferta, 1 di questa in: Benevento-Napoli 0-2 (Mertens e Hamsik) del 2017/18. L’allenatore del Benevento era De Zerbi, oggi del Sassuolo. Quindi con Di Bello, 7 vittorie al San Paolo, 5 di queste: 3 per 3-1 e 2 per 2-0.

Risultati che già sono maturati in Napoli-Sassuolo, come asserito in principio, il Napoli 3 volte in casa ha battuto il Sassuolo in Serie A: 2 volte per 3-1 e 1 volta per 2-0. Anche Verdi in goal contro il Sassuolo, quando giocava nel Bologna, nel 2016/17.

In quella circostanza si giocava di domenica alle 18 e il Sassuolo era in trasferta, come Napoli-Sassuolo di domenica prossima. Verdi in goal contro i nero-Verdi? O ci pensa Milik? Il polacco si scatena spesso contro compagini emiliano-romagnole.

Doppiette al Bologna nel 2016/17 e quest’anno al Parma. Discorso analogo per Allan, in rete al Sassuolo lo scorso anno e alla Spal. Sia i goal di Milik che di Allan, rigorosamente a Fuorigrotta. Ma attenzione a Zielinski, può essere la sua gara.

Il centrocampista polacco spesso evanescente in campo, spesso devastante. Ha grandi potenzialità, ma deve essere più continuo e più consapevole delle proprie qualità, senza assentarsi in campo. Come troppo soventemente gli accade.

 

 

Condividi su
  • 8
  •  
  •  
  •  
  •