Home Sport Arzanese di Nutolo: buona la prima. Pareggio con l’Andria, espulso Barone

Arzanese di Nutolo: buona la prima. Pareggio con l’Andria, espulso Barone

92
0

arzanese (2)Termina con un pareggio il match tra Arzanese e Fidelis Andria, gara valida per la 5° giornata del Girone H di Serie D. L’incontro, disputatosi presso lo Stadio Pasquale Ianniello di Frattamaggiore, ha segnato l’esordio sulla panchina arzenese di mister Vincenzo Nutolo dopo l’esonero di Rosario Campana.
I dettami tattici del neo tecnico hanno portato la squadra ad abbandonare il 4-2-3-1 in favore di un funzionale 4-3-3. Nonostante ciò, la partenza è iniziata salita per i biancocelesti (in tenuta blaugrana), andati subito sotto per 0-1 al 13’ grazie alla rete di Moscelli, lanciato in profondità da Allegrini. A complicare la situazione, c’è stata l’espulsione di Barone al 35’ per un diverbio col direttore di gara. Nonostante l’inferiorità numerica, i ragazzi di Nutolo sono riusciti a riorganizzarsi e compattarsi, trovando la rete del pareggio al 28’ della ripresa con la straordinaria parabola di Gatta dai 60 metri che beffa Masserano. Bella prestazione e grande prova di carattere della squadra biancoceleste che, sotto di una rete e di un uomo, non solo riesce a strappare un punto contro l’attuale terza forza del Girone H, ma a sfiorare il clamoroso vantaggio prima con Russo e poi con capitan Baratto nel finale.

ARZANESE-FIDELIS ANDRIA 1-1
Arzanese (4-3-3): Vigliotti; Pellini, Russo, Baratto, Savarisa; Cavaliere, Gatta (36’ st Tarascio), Giacinti (10’ st Figliolia); Barone, Longobardi, Cavezza.
A disp.: Sollo, Schettini, Castaldo, Navas, Ottaviano, Di Matteo, Esposito.
Allenatore: Vincenzo Nutolo.

Fidelis Andria (4-2-3-1): Masserano; Lavopa (17’ st Morabito), Bova, Piccinni, Saias; Matera (27’ pt Scalbi), Allegrini; Strambelli, D’Agostino (17’ st Lorusso), Moscelli; Olcese.
A disp.: Cilli, Ola, De Crescenzo, Giallonardo, Lattanzio, Aprile.
Allenatore: Giancarlo Favarin.
Arbitro: Valentina Garoffolo di Vibo Valentia

Note: Espulso Barone al 35’ pt per condotta violenta. Ammoniti Savarise, Giocinti, Cavezza.

Articolo precedenteNei vicoli di Napoli, quando la pizza diventa opera d’arte.
Articolo successivoL’Afragolese perde il primato: solo un punto con la Summa Rionale
Classe 91. Giornalista pubblicista e studente di Lettere moderne presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II. Vicedirettore presso Il Giornale di Casoria (con cui collabora dal 2012), giornalista e social media manager Fantagazzetta. L'energia, l'impegno, la responsabilità e l'ottimismo sono e sempre saranno il mantra della mia attività di giornalista, considerando i traguardi non come punti di arrivo, ma come stimoli che inducano a dare sempre il massimo.