Quello di ieri è stato il primo Consiglio Comunale post Covid. Una seduta fiume di ben 12 ore, comprese di pause.

Tra i punti all’ordine del giorno c’era la questione della riapertura della scuola Carlo La Catena di Arpino ma ancora una volta i cittadini non hanno ricevuto gli esiti sperati. Amareggiati, sostengono che il Comune non abbia ben utilizzato i fondi a disposizione per riaprire la struttura scolastica.

“Approvato all’unanimità diversi regolamenti:

–  Regolamento del Consiglio Comunale e commissioni consiliari

– Regolamento consulta delle persone con disabilità;

– Regolamento per la disciplina dell’uso dei beni Comuni.

Allo stesso tempo, per coerenza, ho votato la sfiducia al Presidente del Consiglio, a cui auguro comunque buon lavoro, sperando che faccia tesoro delle nostre analisi” il commento di Alessandro Puzone.

“Anche oggi il ricordo è andato oltre che alle vittime del Covid-19, alla stimata ed indimenticabile suor Elvira Piscopo, il cui spirito battagliero e sorridente ha probabilmente guidato il nostro agire facendo concludere il consiglio comunale, con i pochi consiglieri superstiti, sicuramente esausti ma sorridenti per il buon lavoro svolto” – ha evidenziato Marco Colurcio.

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •