Home Casoria CASORIA AMBIENTE FIRMA ACCORDO DI COLLABORAZIONE CON LEGAMBIENTE CAMPANIA

CASORIA AMBIENTE FIRMA ACCORDO DI COLLABORAZIONE CON LEGAMBIENTE CAMPANIA

148
0
Dopo la stipula del nuovo piano industriale Casoria Ambiente si appresta ad inaugurare una nuova proficua collaborazione. Nei giorni scorsi è stato raggiunto un accordo di collaborazione con la ONLUS Legambiente Campania al fine di sensibilizzare i cittadini alla tutela del decoro urbano e del territorio. L’intesa nasce con l’obiettivo di ridurre la quantità dei rifiuti, in particolare del secco indifferenziato. Riguardo a quest’ultima categoria di rifiuti, Casoria Ambiente ha registrato nell’ultimo semestre un incremento della copertura della raccolta differenziata, passata dal 44% di ottobre 2019 al 59% di maggio 2020. Inoltre l’intesa tra le parti prevede l’attivazione di progetti e laboratori di educazione ambientale per le scuole di ogni ordine e grado, la formazione di addetti ai lavori sul tema del ciclo dei rifiuti e lavori di ottimizzazione dell’isola ecologica municipale. Casoria Ambiente aderirà alla campagna “Puliamo il mondo 2020” che vede tra i protagonisti volontari di ogni età impegnati nella pulizia di parchi, strade e aree verdi. Oltre a ciò insieme alla stessa Legambiente e a Federfarma Casoria Ambiente prenderà parte ad iniziative riguardanti il corretto smaltimento dei dispositivi di protezione individuale.
«Il protocollo approvato, su cui lavoreremo immediatamente, mette un altro, importante tassello verso la Casoria Ambiente che stiamo costruendo. Le campagne di sensibilizzazione e di educazione ambientale non rappresentano un mero ornamento, ma sono elemento essenziale per innalzare la qualità dei servizi e la soddisfazione dei cittadini. Per questo, all’interno del piano industriale recentemente approvato, abbiamo presentato un programma pluriennale, garantendo così la necessaria continuità delle azioni di sensibilizzazione».
Articolo precedenteColatura di alici di Cetara verso la DOP
Articolo successivoCasoria: consiglio comunale, Capano riconfermato Presidente, Iavarone contro l’amministrazione
Non penso che tutti i rapporti dei servizi segreti siano scottanti. Alcuni giorni apprendo di più dal New York Times (cit.). Se esiste il diritto di cronaca esisterà anche quello di raccontare, perché un buon giornalista non è quello che scrive, ma quello che parla tacendo.