Home Cultura 8 Marzo: Musei gratis per le donne

8 Marzo: Musei gratis per le donne

251
0

Castel_S._Elmo_160“Essere donna è così affascinante. È un’avventura che richiede un tale coraggio, una sfida che non finisce mai”, è quanto affermava Oriana Fallaci. Proprio così, essere donna non è facile e non lo è stato mai; ma con grande coraggio, forza e determinazione, la donna è riuscita a raggiungere importanti traguardi. La Giornata internazionale della Donna, più comunemente chiamata “Festa della Donna”, è una festa che è stata istituita per ricordare, da un lato, le conquiste politiche, sociali ed economiche delle donne, dall’altro le discriminazioni e le violenze subìte dalle donne nel corso della storia. Una bella iniziativa che da quest’anno permetterà a tutte le donne  di trascorrere una giornata piacevole, dedicandola alla cultura, è stata annunciata su Facebook da Dario Franceschini, Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, con queste parole: “Da quest’anno ogni 8 Marzo le donne entreranno gratis in tutti i Musei statali”. Il Ministro ha spiegato che l’iniziativa sarà ripetuta ogni anno ed ha invitato i Direttori dei Musei ad organizzare visite, eventi, manifestazioni a tema nei luoghi statali della cultura, proprio per sottolineare l’importanza di questa giornata dedicata ai diritti delle donne. Di seguito l’elenco dei musei statali e siti archeologici visitabili gratuitamente a Napoli:

  • Appartamento Storico di Palazzo Reale – Piazza Plebiscito,
  • Castel Sant’Elmo – via Tito Angelini, 22
  • Certosa di San Martino – largo San Martino, 5
  • Complesso termale di via Terracina – Via Terracina
  • Museo Archeologico Nazionale di Napoli – Piazza Museo Nazionale, 19
  • Museo del Novecento – via Tito Angelini, 22
  • Museo della Ceramica Duca di Martina – via Cimarosa, 77 / via Aniello Falcone, 171
  • Museo di Capodimonte – via Miano, 2
  • Museo di San Martino – largo San Martino, 5
  • Museo Diego Aragona Pignatelli Cortes – Riviera di Chiaia, 200
  • Palazzo Reale di Napoli – Piazza del Plebiscito, 1
  • Parco di Capodimonte – Via Miano, 4
  • Parco e Tomba di Virgilio – Salita della grotta, 20
  • Villa Floridiana – via Cimarosa, 77 / via Aniello Falcone, 171
  • Villa Pignatelli – Riviera di Chiaia, 200

 

Articolo precedenteAfragola. Auto in fiamme, strada bloccata e tanta paura
Articolo successivoNapoli. Primarie del centrosinistra, vince Valeria Valente
Laureata in Beni Culturali e specializzata in Organizzazione e Gestione del Patrimonio Culturale ed Ambientale presso la Federico II di Napoli. Collabora con “Napoli Caput”, un blog che mira alla valorizzazione della nostra cultura e del nostro presente-passato. Innamorata di Napoli e della sua immensa bellezza, convinta assertrice che attraverso la conoscenza della Storia della nostra città, possa essere possibile la riscoperta del senso di appartenenza che molti hanno perso. Appassionata di Arte e fotografia, da sempre alla ricerca di luoghi poco conosciuti e poco valorizzati. Ama scrivere e si definisce persona contraria ad ogni tipo di pregiudizio e grande sostenitrice delle enormi potenzialità di Napoli.