Home Eventi Progetto artistico dedicato al grande Totò, una mostra dedicata al Principe della...

Progetto artistico dedicato al grande Totò, una mostra dedicata al Principe della risata

100
0

12935458_10207752062031954_118806548_nAntonio de Curtis, in arte Totò, vive nei ricordi e nei cuori di tutti, in particolar modo dei napoletani. Si è così deciso di rendergli omaggio attraverso una mostra, intitolata “Il riso nutre il corpo e lo spirito”. La mostra è stata allestita grazie alla collaborazione di 16 artisti visivi e 12 poeti di fama internazionale, che hanno interpretato, ognuno a suo modo, pensieri ed espressioni del tanto amato Totò. A Napoli, nella nuova Galleria Commerciale della Stazione di Piazza Garibaldi, uscendo dalla metropolitana, sarà possibile ammirare l’omaggio fatto al “principe della risata”, su cartelli a doppia facciata, simili ai cartelli della segnaletica stradale. L’ideazione del progetto si deve all’artista Lamberto Correggiari. La mostra, che si terrà fino al 29 Aprile 2016, è costituita non da un’unica installazione, bensì da tre; una a Piazza Garibaldi appunto, un’altra a Piazza Municipio ed un’altra ancora nel Quartiere Sanità. L’ideatore della mostra, artista bolognese, da sempre grande ammiratore di Totò, ha spiegato che la sua idea è nata dal voler “sintetizzare e unire quelli che sono i due fondamenti di tutti i lavori di Totò, cioè il segno e la parola; il segno nella sua mimica e la parola in quell’invenzione di linguaggio che Totò ha avuto, che fa parte del popolo napoletano”. Nella Galleria Commerciale di Piazza Garibaldi si è visto il posto adatto per questo tipo di mostra-omaggio, essendo un luogo di grande passaggio e dove “l’incontro-scontro” tra poeta, artista e pubblico è reale. Stefano Mereu, Direttore Commerciale di Grandi Stazioni ha affermato, inoltre, che “la mostra rappresenta e testimonia la volontà di Grandi Stazioni di rendere questo luogo sempre più vissuto, luogo di eventi, manifestazioni culturali, un luogo per i cittadini insomma”.  Una bella iniziativa che ci ricorda un Artista unico, capace di rendere ognuno di noi orgoglioso di essere napoletano.

Articolo precedenteGrumo Nevano. Scommesse illegali, denunciato un 24enne di Sant’Antimo
Articolo successivoAfragola. Non accetta la fine della relazione e l’aggredisce: arrestato uomo
Laureata in Beni Culturali e specializzata in Organizzazione e Gestione del Patrimonio Culturale ed Ambientale presso la Federico II di Napoli. Collabora con “Napoli Caput”, un blog che mira alla valorizzazione della nostra cultura e del nostro presente-passato. Innamorata di Napoli e della sua immensa bellezza, convinta assertrice che attraverso la conoscenza della Storia della nostra città, possa essere possibile la riscoperta del senso di appartenenza che molti hanno perso. Appassionata di Arte e fotografia, da sempre alla ricerca di luoghi poco conosciuti e poco valorizzati. Ama scrivere e si definisce persona contraria ad ogni tipo di pregiudizio e grande sostenitrice delle enormi potenzialità di Napoli.