Il Napoli non si lascia scappare l’occasione di avvicinarsi alla Roma e sfodera una prestazione sontuosa battendo l’Inter 1-0: gara dominata dal primo all’ultimo minuto e calendario che sembra favorire gli azzurri rispetto ai giallorossi nella corsa al secondo piazzamento in classifica. Primo tempo giocato per quasi la totalità dei 45 minuti nella metà campo interista: l’occasione più importante dopo il goal è quella di Mertens che colpisce il palo da posizione defilata, poi ci prova Hamsik ma il suo colpo di testa finisce a lato. E’ il preludio al goal: Insigne sfonda sulla sinistra e mette in mezzo per il folletto belga che non riesce ad arrivare sul pallone ma, alle sue spalle, Callejon approfitta di uno svarione difensivo di Nagatomo per insaccare alle spalle di Handanovic. Anche il secondo tempo è un monologo azzurro: l’unico neo sono le diverse occasioni sprecate sia da Mertens che da Insigne(partita strepitosa la sua). L’Inter però non punge e l’unica conclusione verso la porta difesa da Reina arriva da Perisic ma il suo tiro al volo è centrale e non crea problemi. Oltre all’avvicinamento alla Roma, è doveroso segnalare il record storico di vittorie in trasferta(11) e che in un campionato il Napoli sia riuscito a vincere a San Siro due volte e anche all’Olimpico.

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •