”Preghiamo per la nostra parrocchia di Santa Maria della Stella, una parrocchia bella e piena di fedeli dal cuore grande ma, che si appresta a vivere questo Natale 2018 ancora in una situazione strutturale difficile. Piccola e povera di strutture e di spazi per i fanciulli, per i giovani e per le famiglie. Siamo nella periferia di Casoria in un luogo dimenticato e abbandonato, lontano dal centro della città ma lontano anche dal cuore degli amministratori. Il Comune di Casoria è venuto in possesso a Novembre 2018 di un bel pezzo di terreno: circa 6mila mq vicino alla nostra parrocchia, dove potremmo costruire tanti spazi per piccoli e grandi. Potremmo costruire strutture nuove di utilità pubblica, con i fondi dell’ 8 per mille per raccogliere i fanciulli dalla strada e creare spazio verde, attività di recupero e accoglienza degli ultimi. Invece preferiscono fare solo chiacchiere, solo slogan politici e spese dei cittadini! Siamo lasciati completamente soli da un’ amministrazione che non ha creato nulla in questo luogo, e riempie le orecchie della gente con parole vuote! Adottare telecamere, adottare aiuole, adottare luci di Natale e fra poco adotteremo anche loro! Il nostro territorio è devastato e i nostri ragazzi non hanno che la Chiesa di Santa Maria della Stella come punto di aggregazione, senza fini politici e senza lucro. Come sarebbe bello avere un teatro, una palestra, un salone, dei campi di calcetto e di tennis o di altre attività ludiche e sportive. Il tutto per tutti gratuitamente! Bisogna creare qualcosa per il bene pubblico e questa amministrazione dorme sulle cose pubbliche, distrugge le nostre speranze e non ha occhi per chi in questo luogo lavora da anni per dare luce e speranza! Questa amministrazione si chiude al dialogo e al bene pubblico, è lontana dai veri interessi della città di Casoria e dalle periferie. Vi voglio bene e prego per voi, vi chiedo di svegliare le vostre anime e di non lasciarvi ingannare dai vari comitati che pensano solo ai loro interessi. Spero che questo messaggio possa giungere al cuore di tanti per migliorare la città di Casoria! ”

Il parroco Basile con semplicità ha esposto quello che è il malcontento di una comunità che aspira solo ad una vita più serena, nel pieno rispetto delle regole e della comprensione.

Tutta la cittadinanza è invitata a riflettere su queste parole: questo messaggio è rivolto anche alle istituzioni per poter stabilire un punto d’ incontro e cambiare le cose.

Condividi su
  • 10
  •  
  •  
  •  
  •  
  •