Mancano circa 200 giorni all’inizio delle Universiadi 2019 ma, a quanto pare, Casoria è in ritardo; almeno questa è la preoccupazione di tanti esponenti politici e commentatori delle vicende casoriane.

Già in passato, durante il mandato dell’ex primo cittadino Fuccio, c’erano state polemiche e tra i più preoccupati un altro ex sindaco, Giosuè De Rosa, che via social aveva lanciato l’allarme sui ritardi in merito all’adeguamento degli impianti sportivi i quali dovrebbero ospitare molteplici manifestazioni sportive.

Torna a parlare De Rosa, tramite il suo profilo social, e lo fa ancora una volta segnalando l’importanza di non perdere un’occasione di rilancio del territorio che davvero non può essere fallita. Nel suo post sottolinea la mancata nomina del direttore dei lavori da parte del Responsabile Unico del Procedimento, arch. Napolitano, unitamente all’invito rivolto al neo Commissario Straordinario, Prefetto Santi Giuffré, affinché metta in campo tutte le azioni necessarie, secondo le proprie prerogative, atte a scongiurare ulteriori ritardi. Ricordiamo che i lavori di rifacimento dovrebbero interessare lo stadio San Mauro e i due impianti che ospitano la piscina ed il palazzetto. Concluse le operazioni per l’assegnazione degli appalti e stanziati i fondi, ora non resta che attendere e sperare che si faccia in tempo.

Le Universiadi sono un appuntamento imprescindibile per il rilancio di Casoria, e la speranza di tutti è che gli evidenti ritardi nella preparazione all’evento non si rivelino un fallimento disastroso, così come paventato da De Rosa e da altri esponenti politici.

Condividi su
  • 16
  •  
  •  
  •  
  •