Un altro incontro nelle scuole, insieme agli studenti, per raccontare cos’è il bullismo, cos’è il cyber bullismo, come difendersi dagli attacchi del branco che sceglie la propria vittima, la schernisce, la offende, la perseguita approfittando della debolezza del singolo. E’ quello che si svolgerà venerdì 15 novembre a Villaricca (Na) presso l’istituto Paritario “Don Mauro” con inizio alle ore 11:00.

Solo se si lavora insieme, camminando nella stessa direzione, si può pretendere di educare i ragazzi al rispetto degli altri e a imparare a difendersi, a non tacere le proprie debolezze e a trovare il coraggio per raccontare tutto ai propri genitori, agli insegnanti e, nel caso le insidie dovessero provenire via web, anche alla Polizia Postale.

Di bullismo e cyberbullismo se ne discuterà il prossimo 15 novembre presso l’Istituto Paritario “Don Mauro” di Villaricca (Na).

Interverranno:Mariarosaria Punzo (Sindaco di Villaricca), Loredana Granata (assessore politiche sociali comune di Villaricca) Vania D’Alterio (ass. “Braccialetti Rosa”), rappresentanti della Polizia Postale di Napoli e Teresa Manes autrice del libro “Oltre il pantalone rosa” Graus Edizioni.

LA VICENDA:

Come sempre accade quando ci si trova dinanzi a episodi di bullismo o cyber bullismo, si è costretti a raccontare storie difficili il cui epilogo, spesso, è la morte. Teresa Manes con il suo libro “Oltre il pantalone rosa”, (Graus Edizioni), racconta la storia del proprio figlio Andrea, morto suicida impiccato a 15 anni e 6 giorni nella propria abitazione. Dopo la morte del figlio Teresa scopre l’esistenza di una pagina FB con cui i compagni di classe deridevano suo figlio “perché gay” e  a causa di quei pantaloni rosa che indossava. Ma non si trattava di pantaloni rosa, ma di pantaloni scoloriti a causa di un lavaggio sbagliato. Da quel momento Teresa Manes ha deciso di raccontare questa storia con un libro, di parlare ai ragazzi delle scuole “per esortarli a non rimanere in silenzio”.

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •