L’imminente festa della repubblica porterà alla formazione di un nuovo governo, “più giusto, più equo e più senziente alle esigenze degli italiani”. Questo è quello che si spera, naturalmente come fosse un capodanno: un nuovo governo, una nuova speranza, un’aspettativa che si spera non rimanga illusa.

Il fatto che ci sia un partenopeo stavolta in carica potrebbe lasciare ben sperare. Luigi Di Maio, l’uomo del popolo, sarebbe colui che dovrebbe cercare di aiutare e sostenere i più bisognosi e si conta nello specifico, quella gente del sud cui lui stesso appartiene. Una nuova vita e una nuova epoca di cambiamenti in positivo è quello che tutti si aspettano, me compresa, sperando che veramente una volta tanto il futuro possa sorriderci e soprattutto, per quel che ci riguarda,sorrida alla città di Casoria.

Dobbiamo purtroppo ammettere che più si fa avanti più certe cose peggiorano e con il caldo che si sta lentamente e inesorabilmente avvicinando, tornano le vecchie problematiche tra cui spazzatura, sporcizia, incuria, abbandono della città, arterie malconce che collassano su se stesse.

Il problema spazzatura, nonostante sia passata l’emergenza, purtroppo ancora ci accompagna: i cittadini  lamentano attraverso facebook con tanto di foto, il pattume che tutt’oggi è presente soprattutto nelle arterie più nascoste della città nonchè il fatto che non esiste un adeguato sistema di vigilanza tale che impedisca misfatti del genere.

Così tutti si sentono in dovere di abbandonare i loro rigetti senza alcuna possibilità di essere scoperti e senza alcun senso civico. Non solo: qualche giorno fa segnalammo la presenza, proprio “alle porte” della città, di amianto sparso in strada e sbriciolato. Abbiamo fatto foto, documentato la cosa, ma il tutto è rimasto lettera morta e il materiale pericoloso, senza alcuna protezione, giace lungo la strada provinciale. Un’estate, un’avventura in più dunque? A quanto pare, più che avventure qui aumentano le dis- avventure! Forse, unica nota positiva, è la creazione del nuovo mercato questa volta in una location nuova e più vantaggiosa per tutti, Via Michelangelo.

Ormai siamo agli sgoccioli e forse questo riuscirà a distrarre, perchè per risolvere anche alcuni tra i problemi non se ne parla, i casoriani d quelli che sono stati, sono e ancora resteranno i vecchi disagi.

Condividi su
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •