Home Sport Un pareggio che sa di vittoria…Il Casoria soffre ma porta a casa...

Un pareggio che sa di vittoria…Il Casoria soffre ma porta a casa un punto d’oro

90
0

Finisce in parità 1-1 il match tra Cicciano e Casoria, scontro al vertice del campionato di Promozione Girone A.  L’equilibrio e l’ottima disposizione in campo delle due squadre la fa da padrona anche se, dopo solo 6 minuti, il Casoria trova il goal del vantaggio con Simonetti che con un tiro di prima sorprende il portiere avversario. Gara molto fisica dovuta anche alla quasi non praticabilità del campo di casa(in queste categorie è un fattore comune) e le squadre spesso sono costrette a giocare facendo affidamento ai muscoli e ad interventi molto duri; va detto però che le ammonizioni arrivano specialmente per gli ospiti che reclamano anche un calcio di rigore per la trattenuta in area su Nucci. L’unica leggerezza difensiva dei viola viene pagata a caro prezzo al 40esimo del primo tempo quando i padroni di casa riescono a trovare il pareggio con Cerrato. Il secondo tempo vede come protagonista l’arbitro di Garofalo, che decreta un calcio di rigore per il Cicciano (tiro alto di Bizarro) con conseguente espulsione di De Luca. Nonostante l’uomo in meno il Casoria soffre il dovuto anche se alla fine deve ringraziare la traversa scheggiata da una girata di De Stefano e poi il portiere viola Anastasio, che compie un miracolo sul colpo di testa di Cerrato. La partita finisce e il Casoria può comunque festeggiare un punto conquistato su un campo ostico come quello di Cicciano, la vetta resta salda e di colore viola!

Articolo precedenteAnno giudiziario: quando i “delinquenti” sono poco più che bambini
Articolo successivoAgroalimentare, Donadio: Regione punti su assessorato specifico L’ex consigliera comunale: comparto può salvare economia campana
Ventisettenne di Napoli, studia ingegneria presso l'Università degli Studi di Napoli "Federico II". Oltre agli interessi maturati sulla produzione dei materiali e sulla logistica, è da sempre un appassionato di sport. Ex co-presidente del Pollena Calcio, ama scrivere sul calcio.