Un Napoletano che difficilmente si dimenticherà, come non sono stati dimenticati, Totò, Eduardo, Pino Daniele, è Massimo Troisi. Un attore, un cabarettista, un autore, un artista a 360° che ha calcato per troppo poco tempo le scene ma che ha tracciato un solco profondo nella memoria dei Napoletani e non solo.

Un murales dedicato a Massimo, sarà realizzato dall’artista Jorit Agoch, l’artista nato a Napoli da padre italiano e madre olandese, già noto in città perché realizzatore della “bambina di Ponticelli”, di “San Gennaro operaio a Forcella” e di “Fedez a Pianura”.

Il luogo dell’opera sarà l’intera facciata del Palaveliero, la struttura che ospita il palazzetto dello sport di San Giorgio a Cremano riaperto da pochi mesi dopo una lunga chiusura. Le scene saranno tre, tratte dagli indimenticabili film di Troisi. La prima, sarà un immagine del film “Ricomincio da tre” dove sono ritratti Massimo Lello Arena. La seconda, la scena della lettera per Savonarola dettata a Saverio (Roberto Benigni) nel film “No ci resta che piangere”, e la terza il bacio tra Troisi e la Cucinotta nel film “Il postino”, ultimo film prima della sua morte.

A finanziare l’opera sarà una collaborazione tra Fiat Sport S.r.l., il comune di San Giorgio a Cremano e altri sponsor.

Condividi su
  • 11
  •  
  •  
  •  
  •