Una partita che lascia intravedere il Napoli che poteva essere e che probabilmente sarà. Come confermato anche da Ancelotti in conferenza stampa, ieri sera si è visto un Napoli simile a quello che ha in mente in tecnico emiliano. Pressing e velocità, squadra corta e tanto dinamismo. Ieri sera sembrava che il Napoli dovesse ancora chiedere qualcosa a questa stagione come avrebbe dovuto fare l’Inter che ancora ha da chiedere tanto: la fondamentale qualificazione in Champions.
La partita di ieri ha confermato i tredici punti di differenza tra le due squadre, partita senza storia sbloccata dopo 15 minuti da un eurogol di Zielinski. L’Inter in sofferenza quasi per tutta la partita non ha reagito se non quando l’ingresso in campo di Icardi ha dato più peso ad un attacco troppo leggero contro due giganti come Koulibaly e Albiol. Nel finale le occasioni più pericolose, con la traversa di Lautaro e il salvataggio di Koulibaly sempre sull’argentino.
Ancelotti ha le idee chiare mentre Spalletti naviga a vista senza radar e senza un disegno preciso.   
Tra gli azzurri Malcuit preferito a Hysaj nel ruolo di terzino destro, Insigne è convocato ma parte dalla panchina. In attacco Ancelotti si affida al tandem Milik-Mertens. Spalletti recupera Politano e sceglie Gagliardini e Lautaro al posto di Vecino e Icardi.
Poca concentrazione e una serie infinita di errori aprono la strada alla cavalcata del Napoli che saluta nel migliore dei modi il pubblico di Napoli. Zielinski, Mertens e due volte Fabian Ruiz schiantano quello che resta dell’Inter costretta ad una finale contro l’empoli per agguantare quella champions ormai diventata obiettivo stagionale di molte squadre.
Ormai è tempo di mercato e De Laurentis, dovrà fare di tutto per colmare il gap che c’è dalla Juve che sta cercando un nuovo allenatore dopo la risoluzione con Allegri. La guida tecnica, anche se quest’anno ha deluso la maggioranza dei tifosi, è di prima scelta ma c’è bisogno di giocatori in grado di tenere alta la concentrazione per tutta la stagione che come sempre si annuncia lunga e difficile.
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •