Home Cronaca & Attualità Tombini scoperti nei pressi delle scuole: i residenti casoriani, segnalano il pericolo

Tombini scoperti nei pressi delle scuole: i residenti casoriani, segnalano il pericolo

148
0

Quando ci si accinge a descrivere alcune situazioni di disagio o pericolo che vengono segnalate dai cittadini, per avere il giusto approccio, bisogna spogliarsi dalla rabbia che i segnalatori ti trasmettono ed essere obiettivi, abbandonare i convincimenti personali per guardare la cosa da diversa prospettiva e con imparzialità.

Ci sono casi in cui però c’è quel “quid” che proprio non riesci a mandar via.

Questo è uno di quei casi dove il senso d’impotenza, la preoccupazione da genitore e la paura che una imperizia possa essere causa di un preannunciato incidente prende il sopravvento.

Questo è il caso dei tombini scoperchiati segnalatici in via Duca D’Aosta nei pressi dell’istituto Andrea Torrente.

Diversi sono i chiusini privi di coperchio, uno di questi è riempito per metà con assi di legno ed un secchio a mo di primitiva trappola per animali nel quale, cadendovi, nemmeno provo ad immaginare cosa possa accadere allo sventurato ragazzino o pedone distratto.

Un altro invece, poco più avanti, è stato coperto da assi di legno inchiodati come un rozzo tentativo di tapparlo senza un minimo di segnalazione o precauzione verso eventuali inciampi.

E’ facile immaginare la criticità durante le ore di passaggio dei tanti ragazzi o peggio nelle ore notturne ed in condizioni di scarsa visibilità.

É molto probabile che i coperchi siano stati rubati per essere rivenduti, ed è sicuro che sostutuirli non costerà poco, ma questo non giustifica l’intollerabile stato attuale delle cose ne tanto meno il ritardo nel porre, almeno in via provvisoria, un’adeguata recinzione ed apposita segnalazione.

Questi e non altri, sono quei momenti in cui la voglia di urlare “incoscienti fate presto” prende il sopravvento su tutto.

Articolo precedenteParco dei Pini: intervento gestione integrata e comune
Articolo successivoInquinamento area Ex Alenia: a breve la svolta
Ci sono due cose durature che possiamo lasciare in eredità ai nostri figli: le radici e le ali (cit.). Fondiamo le prime con l'educazione ed il senso civico , mentre le ali, la speranza di un futuro migliore, si conferiscono con il buon esempio di chi in prima persona si batte per ciò in cui crede. partendo da studi classici ritengo che la scrittura sia un ottimo strumento per farlo.