Home Cultura Summer Poetry 2016

Summer Poetry 2016

244
0

Immersi in un panorama mozzafiato, i poeti del SUMMER POETRY 2016, hanno dedicato i loro versi a Napoli, all’amore, alla nostalgia.

L’evento si è svolto sull’esclusivo belvedere del Grand Hotel Parker’s, al Corso Vittorio Emanuele – Napoli, organizzato dalla straordinaria Lina Sanniti che annovera fra i suoi più riusciti reading poetici, l’ormai famoso “Versando Versi Contest”. Questa volta si è trattato di una “special edition”, un “Versando Versi” estivo, nel cuore di agosto, in cui sono state declamate poesie esclusivamente per diletto.  Il cielo grigio, che si specchiava nelle tranquille acque del mare partenopeo, è stato lo spettacolare scenario dell’evento.

Una “estemporanea” di poesia, dunque, al chiaro di luna, tra cielo e mare, in un’atmosfera serena, ravvivata dall’amicizia e dai molteplici colori della poesia.    Le nubi si sono magicamente dileguate alle prime letture poetiche ed anche il vento, da impetuoso si è trasformato in carezzevole e dolce.  Poesie in lingua o in dialetto; versi dolci o nostalgici, liberi o in rima ma sempre sentiti, ricchi di sentimenti, forieri di emozioni, sostanziati di un’umanità ora dolente, ora lieta ma verace, in cui ciascuno si può rispecchiare. All’incontro, proseguito con un drink nel salone dell’hotel e concluso da una “pizza” conviviale, sono intervenuti, accompagnati da tanti amici, i poeti: Lina Sanniti, Giuseppe Vetromile, Tiziana NastaRaffaele Urraro, Mario Volpe, Ciro TremolaterraLibera NastiGiovanni Scafaro, Maria Di Franco, Claudio FinelliCetti AvellaCostanzo IoniVittoria CasoNancy Loved AmatoRita Nappi.  L’evento conferma, ove mai ce ne fosse bisogno, che la poesia non è fuori moda, anzi, possiamo affermare con certezza assieme a Magrelli, che “la poesia cova nascosta, silenziosa, come una forza segreta e insurrezionale”.

In quest’odierna caotica disumanizzante e disumanizzata società, è certamente giusto chiedersi: chi è mai il poeta? <<…Il poeta è colui che esprime la parola che tutti avevano sulle labbra e nessuno avrebbe detto…>>  è la risposta eloquente e sempre attuale di Pascoli.

Articolo precedenteIl Casoria Calcio annuncia un altro acquisto, arriva Davide De Stefano
Articolo successivoAlle Olimpiadi di Rio il canottaggio Italiano parla Napoletano
Docente di Humanae Litterae. Pluriabilitata, plurispecializzata nel settore dell’handicap e nei linguaggi non verbali, formatrice di docenti con ex Provv. studi di Napoli e Caserta, con l’Università di Tor Vergata e con la Federico II, giornalista pubblicista, autrice e curatrice di pubblicazioni non venali, già vicepresidente 29° Distretto Scolastico, Volontaria del Soccorso del CLNN-CRI, ha fondato l’Associazione culturale “Clarae Musae”, di cui è presidente allo scopo di continuare a promuovere cultura. E’ componente-giurie di certamina latino-greci e premi letterari; attualmente è anche Presidente dell’Associazione ex alunni del liceo Garibaldi.