Home Afragola Stazione Napoli Afragola: alcune precisazioni

Stazione Napoli Afragola: alcune precisazioni

299
0

“Avviso” RFI riguardo i parcheggi della stazione diNapoli Afragola. Per il provvedimento della Procura di Napoli Nord, si precisa che quest’ultimo riguarda solo una parte destinata a parcheggio e un’altra ancora in costruzione.

I pendolari che raggiungono la stazione in auto, possono tranquillamente usufruire del parcheggio gratuito di 300 posti circa. Tutto resta invariato per chi arriva in autobus, in quanto sono garantite le circa 100 corse giornaliere che collegano la stazione ai comuni limitrofi.

La RFI ci tiene a precisare che per quanto riguarda la presenza in loco di lavoratori non in regola, non ci sono state “evidenze” nel corso delle ispezioni, laddove la notizia trovasse riscontri, non si tratterebbe di dipendenti della società stessa.

Si ribadisce che è sempre stato attivo il protocollo di legalità condiviso con la Prefettura di Napoli. E si conferma la massima collaborazione con i magistrati.
In merito alla polemiche scaturite dall’ulteriore provvedimento della Procura di Napoli Nord, registriamo le dichiarazioni del Sindaco di Afragola Mimmo Tuccillo: ” La magistratura ha sequestrato questa mattina parte del parcheggio (non tutto il parcheggio!, la maggioranza dei posti resta disponibile e senza alcun costo) della Stazione per poter effettuare i carotaggi. Bene. Li facciano in fretta. Nel frattempo, mentre sciacalli e avvoltoi si affollano sul posto per gioire e per brindare al felice evento, io continuo a lavorare senza sosta con tutte le istituzioni per evitare che questa occasione irripetibile per il nostro territorio possa andare sciupata. Io continuo a lavorare senza sosta per difendere la Stazione”.
Articolo precedenteAssessore regionale al Lavoro Palmeri, Garanzia Giovani: «L’occupazione dei giovani va incentivata»
Articolo successivoEmergenza incendi, Passariello (FDI-AN): operatori 115 oberati di lavoro, ministero interno aumenti numero postazioni.
Studentessa di lettere moderne presso l'Università degli Studi di Napoli "Federico II". Amante dei libri trattanti la metafisica. Autodidatta nel campo della pittura. La sua passione è sempre stato il giornalismo, e non vede l'ora di realizzarla.