Home Casoria Sos: uffici comunali allo sbando!

Sos: uffici comunali allo sbando!

90
0

D’accordo, il titolo (volutamente) forte appare un po’ eccessivo ma serve a dare il senso della denuncia che abbiamo raccolto e che riguarda, ovviamente, lo stato di abbandono in cui versano tanti uffici.

Abbiamo sentito Antonella De Rosa, ufficiale dello Stato Civile di Casoria centro e coordinatrice fpcgil del Comune di Casoria, la quale ci ha rappresentato l’attuale situazione dei locali in cui svolge il proprio lavoro.

Il primo problema riscontrato riguarda la sicurezza: lo stato civile, operativo anche il sabato e la domenica per le dichiarazioni di morte, non vede più la presenza delle guardie PG, attualmente impiegate come ausiliari del traffico; l’archivio storico, i cui primi atti risalgono al 1806, sarebbe in condizioni davvero pessime, sia per l’igiene che per la sicurezza degli addetti.

Completano il quadro le porte rotte, con le ovvie conseguenze che questo comporta, e la carenza di competenza in materia di stato civile persino da parte di dirigenti e funzionari preposti, per i quali da anni mancano corsi di formazione e adeguamento.

Altro grave problema, il sottodimensionamento degli addetti rispetto alla pianta organica.

La carenza del personale rende impossibile una seria programmazione di ferie e permessi, oltre a rendere palese la disorganizzazione dei compiti e delle mansioni.

In queste condizioni ci si aspetterebbe il ricorso alla mobilità, dopo una ricognizione interna del personale eventualmente ed eventualmente l’avvio di un iter concorsuale , dato che gli uffici dello Stato Civile di Arpino versano nelle stesse condizioni, ma ad oggi non sembrano esserci alle viste provvedimenti in tal senso.

Tali problematiche sono evidentemente state evidenziate a più riprese dalla fpcgil, che denuncia la gravità della situazione.

Tutto ciò stride ulteriormente con l’impegno profuso dall’amministrazione in altri ambiti, comunque importanti, ma di certo meno bisognosi di interventi necessari ed urgenti.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Articolo precedenteAncora controlli presso l’ospedale Camilliani di Casoria: in centinaia, ieri, hanno ricevuto controlli a costo zero
Articolo successivoCimitero, ok al sopralluogo: riaccese le prime lampade votive
Laureato in Scienze Politiche, scrittore e giornalista iscritto all'Ordine dal 2009, direttore della rivista Link Magazine dal 2011 al 2012.