15 marzo RistorAzione a Villa LucrezioNapoli è una città di eccellenze gastronomiche, gli aromi ed i sapori dei nostri prodotti sono i colori con cui i professionisti del settore della ristorazione creano le piacevoli situazioni che viviamo nel nostri momenti di relax, sono questi chef, barman, maître e sommelier che con la loro competenza fanno la differenza di un locale rispetto ad altri. Le forze di queste figure professionali si vedranno a confronto il 15 marzo a Villa Lucrezio, pregevole struttura posillipina con vista sul golfo, nella nuova edizione del trofeo RistorAzione, che riunisce le maggiori associazioni di categoria delle diverse figure nell’ambito della ristorazione ed organizzato dall’Associazione Professionale Cuochi Provincia di Napoli, presieduta dallo chef Fabio Ometo, in collaborazione con Laura Gambacorta. Un intero giorno che sarà dedicato ai professionisti in divisa e che si articolerà in due momenti, la mattina nell’evento dalle ore 11,00 in cui si terrà la competizione con chef abbinati a barman e dall’altro lato maître abbinati a sommelier, gara che li vedrà contendersi il secondo trofeo “RistorAzione La passione che unisce”- Vi saranno due gare parallele 10 chef dell’APCI (Associazione Professionale Cuochi Italiani), 10 barman dell’AIBeS (Associazione Italiana Barmen e Sostenitori) e della FIB (Federazione Italiana Barman), 8 maître dell’AMIRA (Associazione Maître Italiani Ristoranti e Alberghi) e 8 sommelier dell’AIS (Associazione Italiana Sommelier), professionalità diverse ma complementari in una elegante esibizione.
A proclamare i vincitori saranno due giurie, entrambe composte prevalentemente da tecnici e completate da due guest chef: Eduardo Estatico del JK Place di Capri e Paolo Gramaglia, stellato del President di Pompei. La conclusione dell’intensa giornata si compirà alle 20,30 con in una cena di gala aperta al pubblico, preparata dagli chef dell’Associazione Cuochi Professionali di Napoli con in sala gli studenti dell’Isis D’Este – Caracciolo di Napoli coordinati dal personale di Villa Lucrezio.

 

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •