Home Cronaca & Attualità Sant’Antimo: sette anni e sei mesi di reclusione per l’aggressore di Francesca...

Sant’Antimo: sette anni e sei mesi di reclusione per l’aggressore di Francesca Di Donato

68
0

3230915581Giustizia fatta per Francesca Di Donato, la ventitreenne santantimese che il 14 settembre 2014 subì una grave aggressione dopo lavoro. La giovane, studentessa universitaria, lavorava nei weekend in un locale nel centro storico di Aversa. Quella sera fu avvicinata da due balordi a bordo di un’auto: A. Bocchino e Cristian Shiro De Luca. Il primo, indagato, ha scelto il rito ordinario, il secondo è stato condannato ieri dal Gup del Tribunale di Napoli Nord alla pena di 7 anni e sei mesi di reclusione a termine del rito abbreviato. Francesca quella notte fu trascinata dal De Luca per alcuni metri mentre tentava di strapparle la borsa, all’interno c’era il frutto dei suoi sacrifici. Oggi Francesca, dopo un lungo calvario può iniziare a tirare un respiro di sollievo!

Articolo precedenteRiforme costituzionali: senza dialogo e larghe intese, si torni a votare.
Articolo successivoNapoli. Un film che parte dalla periferia: “L’amaro della vendetta”.
Sono di Sant’Antimo cittadina in provincia di Napoli, classe 1984, laureata in Lettere Moderne. Dicono di me che sono una “discreta” curiosa. Già redattore del giornale “Nova Tempora” collaboro per “Il Giornale di Casoria” e “infondonews”.