Home Senza categoria Sant’Antimo in rivolta per il caro Tari. Nuove proteste e blocchi stradali

Sant’Antimo in rivolta per il caro Tari. Nuove proteste e blocchi stradali

136
0

10613016_857829117581483_2718889003641456814_nLa protesta a Sant’ Antimo continua. L’Assemblea Popolare organizzata dopo il sit in di mercoledi mattina ha avuto luogo ieri sera, alle 18:00, presso la Scuola Nicola Romeo. Una folla numerosissima di cittadini preoccupati era pronta ad ascoltare quanto il Primo Cittadino Francesco Piemonte aveva deciso in merito all’esorbitante aumento della Tari. La preoccupazione si è subito trasformata in rabbia quando il sistema di amplificazione audio in palestra è risultato poco efficiente: le parole del sindaco “non si sentivano”. Di lì grande caos tra i santantimesi che invitavano il primo cittadino a spostare il confronto fuori nel cortile. Il non assenso di Piemonte a tale richiesta dei concittadini ha scatenato la rivolta. Il sindaco ha abbandonato l’assemblea e quello che doveva essere un incontro si  è subito tramutato in scontro. Tutta la folla si è diretta nello spazio antistante la Casa Comunale, creando caos e facendo volare insulti a raffica.

Le forze dell’ordine insieme all’opposizione provavano a placare gli animi, ma la gente era troppo arrabbiata. Minacciava addirittura di recarsi sotto casa del sindaco. Detto … fatto! Pare infatti che un decina di santantimesi si sia diretta fuori il domicilio di Piemonte. Insomma il popolo è  ormai arrivato alla “frutta”: chiede una riduzione immediata della Tari di circa il 30%.

1505385_857879547576440_9050590433198881240_nStamane in numero molto ridotto i manifestanti si sono ripresentati dinanzi al Comune. Piemonte ha richiesto una riunione al commissariato di Frattamaggiore con presenza dell’opposizione e solo due cittadini e l’esito della riunione sarà comunicato tramite manifesti. Ma l’esasperazione è tanta. Pur se si son trovati in pochi questa mattina a protestare, hanno comunque continuato sulla  loro linea, bloccando l’asse mediano. I santantimesi vogliono risposte concrete dall’amministrazione ora!

 

Articolo precedenteModa 2015: donne che giocano a fare l’uomo
Articolo successivoJobs Act, diecimila in piazza per lo “sciopero sociale”. Bloccata la tangenziale a Napoli.
Sono di Sant’Antimo cittadina in provincia di Napoli, classe 1984, laureata in Lettere Moderne. Dicono di me che sono una “discreta” curiosa. Già redattore del giornale “Nova Tempora” collaboro per “Il Giornale di Casoria” e “infondonews”.