Home Cronaca & Attualità Sant’Antimo. In agitazione i lavoratori della Cooperativa Confini

Sant’Antimo. In agitazione i lavoratori della Cooperativa Confini

279
0

IMG-20151126-WA0026A distanza di un anno la Cooperativa Confini richiede un nuovo incontro con il sindaco Francesco Piemonte, affinchè li aiuti a risolvere l’increscioso problema dei pagamenti che è tornato a pesare sui 50 lavoratori che da 10 mesi, non percepiscono stipendio. L’unica risposta ricevuta alla loro lecita richiesta di aiuto è stata: “I comuni non hanno soldi!”.Ieri, un gruppo di dipendenti, si è recato dinanzi al comune di Sant’Antimo per essere ricevuti e ascoltati dal Primo Cittadino, che purtroppo era impegnato e ha promesso di incontrarli oggi.
Prima di andare via le operatrici hanno lasciato una lettera indirizzata a tutti i sindaci dei comuni dell’Ambito 17 interessati, ove si legge: “l’art. 36 della Costituzione sottolinea che il lavoratore ha diritto ad una retribuzione proporzionata alla quantità e alla qualità del suo lavoro ed in ogni caso sufficiente ad assicurare a sé e alla famiglia un’esistenza libera e dignitosa. A fronte di quanto detto, dunque, le domandiamo: dov’è la nostra dignità, dov’è la nostra retribuzione e dove sono i nostri diritti?”. Diciamo dunque basta alla superficialità con cui affrontate le questioni di chi vi ha eletto. Sebbene voi uomini di politica ve ne siate dimenticati oltre ai doveri, in una Società, esistono anche i diritti, pertanto vi abbiamo dato ciò che volevate, ora rendeteci ciò che ci spetta!”.

IMG-20151126-WA0029