Home Politica Sant’Antimo. Il vice sindaco interviene sulla Don Milani: “disinfestazione entro la prossima...

Sant’Antimo. Il vice sindaco interviene sulla Don Milani: “disinfestazione entro la prossima settimana”

73
0

644606_scuolaSant’Antimo. Sono due giorni che ormai si racconta di zecche, pidocchi e insetti presenti nell’istituto Don Lorenzo Milani. Molte mamme hanno lanciato l’allarme, decidendo di non mandare i propri figli a scuola e chiedendo alla dirigente scolastica di prendere provvedimenti in merito. “Il giornale di Casoria” ha ascoltato l’Assessore alla Pubblica Istruzione, Corrado Chiariello, che è andato alla Don Milani per verificare sul posto e ci ha detto quanto segue: “Ieri mattina mi sono recato personalmente alla Don Milani, a seguito di lamentele di alcune mamme che vociferavano la presenza di zecche nell’istituto. All’ingresso della scuola, sulla sinistra, vi è un pino e sulla parete di fronte ho notato anche io degli insetti, ma mi sono immediatamente reso conto, ad occhio, che erano quelli tipici delle piante. Trattandosi di un edificio scolastico, e quindi di un ambiente frequentato prevalentemente da bambini, prima da padre, e poi in qualità di vicesindaco e assessore, ho condiviso in pieno la decisione della direttrice che aveva già chiamato l’Asl di Caivano per esami specifici, che hanno confermato il mio pensiero iniziale. Non erano né pidocchi, né zecche, né blatte ma innocui insetti, come si può leggere anche dall’avviso affisso dalla stessa dirigente all’entrata dell’istituto. Ho comunque  pressato chi di competenza – in via precauzionale, non perché vi è rischio di alcuna infezione – per una disinfestazione entro la settimana prossima. La data è da definire, ma sarà effettuata certamente prima delle vacanze natalizie. Domattina dinanzi alla scuola vi sarà inoltre una volante di carabinieri, allertati  da me, sempre ed esclusivamente in via precauzionale, affinchè sia possibile un regolare svolgimento delle lezioni, minato stamane da alcune mamme ‘troppo’ preoccupate”. Insomma sembra che non ci sia da preoccuparsi ulteriormente. La scuola è aperta e soprattutto non è ‘infetta’!

 

Articolo precedenteAfragola. Presentata istanza di scioglimento del Consiglio Comunale
Articolo successivoL’arte presepiale dei Ferrigno a via Calabritto
Sono di Sant’Antimo cittadina in provincia di Napoli, classe 1984, laureata in Lettere Moderne. Dicono di me che sono una “discreta” curiosa. Già redattore del giornale “Nova Tempora” collaboro per “Il Giornale di Casoria” e “infondonews”.