Home Cronaca & Attualità Sant’Antimo. Entro la fine di ottobre inizieranno i lavori alla Moscati.

Sant’Antimo. Entro la fine di ottobre inizieranno i lavori alla Moscati.

247
0

foto moscatiSi è tenuto ieri pomeriggio in Provincia l’incontro con l’Assessore all’Edilizia Scolastica Maurizio Moschetti, un gruppo di studenti in rappresentanza dell’istituto Moscati di Sant’Antimo e il Vice coordinatore di Forza Italia alla Provincia Tommaso Petito. I ragazzi sono stati accolti cordialmente e presentati al Capo Area dell’Edilizia Scolastica, l’ingegnere Pasquale Gaudino per avere chiarimenti sui lavori di messa in sicurezza della Succursale del loro istituto. L’ingegnere ha assicurato che entro la fine di ottobre inizieranno i lavori. Gli  studenti potranno così finalmente riprendere le lezioni senza turni pomeridiani. “I problemi manifestati dagli studenti del Moscati di Sant’Antimo sono problemi comuni a varie scuole della provincia di Napoli, ha sottolineato Moschetti durante il colloquio. Purtroppo i tagli all’istruzione sono stati notevoli”. Subito dopo l’incontro “Il giornale di Casoria” ha sentito Tommaso Petito, portavoce degli studenti. “Sono stato contattato nei giorni scorsi da alcuni studenti, quali Antonio Verde, Antimo Maggio, Antonio Scarano e Luca Flagiello, per cercare insieme di tutelare  i giovani e il loro diritto allo studio,  senza richiedere di sacrificare il proprio tempo libero o il proprio lavoro, utile, in questo tempo di crisi, ad aiutare le famiglie. Ho sollecitato personalmente l’Assessore Moschetti, il quale si è reso immediatamente disponibile nel cercare una soluzione per gli studenti del Moscati”. Non resta che attendere l’inizio dei lavori!

Articolo precedenteAcerra al top con raccolta differenziata al 69%
Articolo successivoCaivano. Chiusa per inquinamento l’isola ecologica.
Sono di Sant’Antimo cittadina in provincia di Napoli, classe 1984, laureata in Lettere Moderne. Dicono di me che sono una “discreta” curiosa. Già redattore del giornale “Nova Tempora” collaboro per “Il Giornale di Casoria” e “infondonews”.