Home Politica Sant’Antimo. Ennesimo fallimento della politica. L’opposizione all’attacco.

Sant’Antimo. Ennesimo fallimento della politica. L’opposizione all’attacco.

154
0

manifestoDurante il consiglio comunale dello scorso 28 luglio il consigliere comunale all’opposizione Giuseppe Italia presentò un’interrogazione in cui chiedeva delucidazioni sulla bonifica della discarica di via Mercalli, nei pressi della stazione ferroviaria. Il sindaco Francesco Piemonte prese la parola e diede inizio ad un lungo discorso in merito dicendo:” Proprio in questi giorni stiamo discutendo di questi problemi. Dopo i disagi iniziali per le concessioni di inizio lavoro si é deciso di scaricare i rifiuti fuori dalla regione Campania. E’ stato fatto un accordo per 8000 tonnellate con la ditta che si é occupata dei lavori, mediante calcoli precisi. La ditta ha smaltito il tutto secondo la tabella di marcia prevista, ma ad oggi risulta che solo i 2/3 dei rifiuti della discarica sono stati eliminati. Ne deriva difatti un errore di calcolo, in quanto pare che i rifiuti di cui liberarsi fossero 12000 tonnellate e non 8000. Ora i problemi sono vari: in primis mancano i soldi, poi occorre chiarire di chi é la responsabilità di tale “malinteso” e infine bisogna decidere se affidare lo smaltimento alla stessa ditta o far partire una nuova gara. Aggiungo, e questa é la mia personale posizione,che non si può non continuare, il lavoro va portato al termine, ma al momento le problematiche appena elencate rendono ciò tecnicamente impossibile. La mia speranza é che per la fine di settembre il problema vada risolto e soprattutto che ciò non incida sulle tasche dei cittadini”.
Il consigliere Peppe Italia già in passato ha espresso il suo malcontento verso questa situazione e domenica 14 settembre insieme ai ragazzi di Agorá, associazione di cui é presidente, é sceso in piazza per informare la cittadinanza. Oramai ci avviamo verso la fine del mese, ad oggi non è ancora chiaro quando avrà inizio l’avanzamento dei lavori, nè sono state chiarite le responsabilità dell’errore di calcolo delle 4000 tonnellate.

Articolo precedenteNuovo sponsor tecnico per il Casoria Calcio e altri quattro colpi di mercato!
Articolo successivoCasoria. Auto in fiamme. Paura tra i residenti.
Sono di Sant’Antimo cittadina in provincia di Napoli, classe 1984, laureata in Lettere Moderne. Dicono di me che sono una “discreta” curiosa. Già redattore del giornale “Nova Tempora” collaboro per “Il Giornale di Casoria” e “infondonews”.