Home Sport Santa Maria la Fossa 2-2 Casoria Calcio: un pareggio che non soddisfa...

Santa Maria la Fossa 2-2 Casoria Calcio: un pareggio che non soddisfa i viola che recriminano per l’arbitraggio

117
0

Finisce 2-2 un match giocato su un campo quasi impraticabile per la pioggia caduta in provincia di Caserta: il primo tempo è un monologo viola, i padroni di casa vanno a fiammate e sono gli ospiti a passare per primi in vantaggio dopo 8 minuti con Simonetti che sfrutta un regalo della difesa casertana per dribblare il portiere e mettere il pallone in rete. Il goal sblocca mentalmente i gialloverdi che impegnano prima Anastasio su punizione e poi con un tiro di Massaro che sbatte sul palo: fioccano cartellini gialli esclusivamente per il Casoria da parte dell’arbitro Palma che, sul finire della prima frazione di gioco, fischia un calcio di rigore per i ragazzi di mister La Manna; dal dischetto va Nucci che con freddezza raddoppia. Il secondo tempo inizia con una decisione arbitrale alquanto discutibile del direttore di gara che concede un penalty ai fossatari: Avolio calcia e batte il portiere ospite. La partita sembra andare in discesa quando Parente colpisce Nucci in maniera violenta facendosi espellere: i viola insistono nella ricerca del terzo goal, ma quando sembra che stia per arrivare ecco la beffa: al minuto 83 una punizione beffarda inganna Anastasio che respinge come può non aiutato dal fango, e il primo a buttarsi sul pallone è Parente L. che regala il pareggio ai casertani. A nulla serve la reazione d’orgoglio del Casoria che si vede anche espellere De Luca per doppia ammonizione, dopo che Creuso compie il miracolo negando il 3-2 a Folliero. La settimana prossima al San Mauro ci sarà l’Albanova, uno scontro al vertice che i viola non hanno intenzione di fallire.

Articolo precedenteLa Dottoressa Paola Dama e la mortalità nella “Terra dei Fuochi”: è bene chiarire altri punti.
Articolo successivoChievo- Napoli 1-3: Madrid è già un lontano ricordo, il riscatto è servito
Ventisettenne di Napoli, studia ingegneria presso l'Università degli Studi di Napoli "Federico II". Oltre agli interessi maturati sulla produzione dei materiali e sulla logistica, è da sempre un appassionato di sport. Ex co-presidente del Pollena Calcio, ama scrivere sul calcio.