Foto: Repubblica Napoli

Si è chiuso ieri il primo atto della manifestazione canora, che si concluderà stasera con la proclamazione del vincitore della categoria Big. Ieri sono stati resi noti il vincitore della categoria giovani e del premio alla critica Mia Martini.

Due giovani Napoletani al primo e al secondo posto. Lele diventato famoso grazie alla trasmissione “Amici” di Maria De Filippi, tra l’altro presentatrice della kermesse, si è classificato al primo posto.

Al secondo posto invece Maldestro, cantautore, che ha vinto il premio della critica “Mia Martini”.

Lele al secolo, Raffaele Esposito, ha 20 anni ed è nato a Pollena Trocchia in provincia di Napoli, dove vive con i genitori e il fratello. Musicista e cantante fin dall’età di 6 anni, è diventato famoso l’anno scorso quando decide di partecipare ad Amici di Maria De Filippi. Partecipazione che gli vale la popolarità e l’apprezzamento di Emma Marrone ed Elisa che in più di una occasione gli fanno aprire i loro concerti.

Maldestro, ha 31 anni e una storia più lunga alle spalle. Napoletano, figlio del boss pentito Tommaso Prestieri, ha già vinto il premio Tenco nel 2013. Quest’anno il premio Mia Martini, conferma ancora di più la bontà dei suoi contenuti.

E un autore molto raffinato con un timbro di voce graffiante e si è già esibito al concerto del Primo Maggio 2016. Durante la sua crescita personale e professionale ha partecipato a numerose iniziative in favore della legalità nelle carceri minorili, e nelle scuole, affiancato da nomi importanti della lotta contro le mafie: da Rosaria Capacchione a Don Luigi Merola

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •