“L’aggressione al medico di turno al pronto soccorso del Loreto Mare è un atto grave, l’ennesimo, che fa parte purtroppo di un fenomeno che sta diventando quasi naturale in Campania. Occorre interessare il Governo ed intervenire subito perché la patologia può diventare fisiologica a causa del disinteresse di chi governa i processi”. Lo dichiara Ermanno Russo, vicepresidente del Consiglio regionale e componente della Commissione Sanità della Campania.
“Al medico colpito va tutta la solidarietà, mia personale e del Consiglio, rappresenta un atto ostile contro la civiltà e non contro la persona. Chi veste quel camice è costretto a turni massacranti e ultimamente è ostaggio di misure inefficaci come quota 100, che ha peggiorato l’assistenza negli ospedali di frontiera campani”, conclude Russo.

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •