Partiti i saldi estivi in Campania… Bilancio? Parzialmente negativo.

Infatti, nonostante migliaia di foto e video di centri commerciali presi d’assalto per gli sconti di inizio stagione, le vendite secondo recenti stime, sono molto a ribasso.

Dunque ci si aspettava un “boom” di acquisti per i negozi campani, ma non è stato affatto così: alcuni esercenti, già a pochi giorni dalla data d’inizio degli sconti, hanno imposto una percentuale del 50% invece del 20 o del 30, come normalmente ci si aspetterebbe.

Attenzione però: come ogni anno, agli acquirenti si raccomanda occhi aperti”alle truffe.

In primis attenzione a chi prima dei saldi aveva i banconi vuoti e se li ritrova improvvisamente pieni poichè in quei casi, i capi potrebbero essere non di fine stagione, ma scarti di magazzino.

Non solo: si consiglia di diffidare sempre di chi propone sconti tropo alti, soprattutto se superiori al 50% e soprattutto di chi non consente la restituzione in caso di “difetti” per la merce acquistata oppure se lo permette, a soli pochi giorni dalla vendita: in effetti, per legge qualsiasi oggetto acquistato, può essere sostituito ovviamente previa esposizione dello scontrino,entro due mesi dall’acquisto.

Condividi su
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •