Home Cronaca & Attualità Sacchetti biodegradabili a pagamento al posto delle buste per alimenti: ecco la...

Sacchetti biodegradabili a pagamento al posto delle buste per alimenti: ecco la nuova norma partita da ieri 1 gennaio

245
0

Shopper biodegradabili a pagamento nei supermercati, al posto delle leggerissime bustine per confezionare manualmente frutta e verdura.

E’ quanto è stato sancito dal 1 gennaio 2018: il costo delle nuove buste, che sono ecosostenibili rispetto alle precedenti, s’aggira dai 5 ai 10 centesimi. Troppe per un acquirente abituale che ogni giorno acquista frutta e verdura freschi.

Normalmente molti compratori cercano già di ovviare alle spese dei sacchetti per la spesa portandoseli da casa, risparmiando ogni volta 10 centesimi a busta, ma questa volta non sarà così: infatti le nuove buste saranno univoche e potranno contenere solo quel tipo di alimento, dunque non potranno essere riciclate da casa.

I sacchetti saranno a completo rispetto dell’ambiente ma, come al solito, chi ci rimette sono gli italiani: qualcuno addirittura, ha anche dichiarato che per protesta eviterà di acquistare cibi freschi.