Priapo indossa un berretto frigio e pesa il suo fallo su una bilancia. Casa dei Vettii, Pompei

A Roma si ritiene che l’eiaculazione eccessivamente frequente debiliti il viril sesso. Le speculazioni mediche fondate sugli umori caldeggiano vivamente di contenere la produzione di sperma attraverso terapie di raffreddamento ed essiccazione nonché astringenti, inclusi bagni freddi ed un’alimentazione pressoché priva di cibi che causino flatulenza. Insomma, docce fredde ed al bando i fagioli! Nel II secolo d.C.  Galeno definisce lo sperma come una miscela di sangue e pneuma, soffio vitale, circolante all’interno dei  vasi spermatici maschili; tale umore di colore bianco nei giovanotti e quasi trasparente negli uomini alla plurima primavera, attraverso il calore, entrerebbe nei testicoli. Nel suo prezioso trattato Sul seme, egli avverte che un’attività sessuale spropositata si traduce in una perdita di pneuma e, quindi, di vitalità:

Non sorprende affatto che coloro che sono sessualmente meno moderati risultino più deboli, poiché tutto il corpo perde la parte più pura di entrambe le sostanze, e vi è inoltre un’adesione al piacere, che di per sé è sufficiente a dissolvere il tono vitale , così che prima d’ora alcune persone sono morte per eccesso di piacere.

La dissipazione incontrollata di pneuma nello sperma potrebbe condurre alla perdita di energia fisica, sagacia mentale, virilità, possente voce maschile. Queste, in effetti, sono lamentele registrate anche nei Priapea. Occorre stare in guardia! La voce imponente e potente stuzzica le ragazze, si sa! Già, si suppone che l’attività sessuale influenzi, in particolar modo, la voce: cantanti ed attori possono essere infibulati per tutelare le loro voci. Quintiliano suggerisce che l’oratore coltivi una profonda voce maschile, astenendosi dai rapporti sessuali. Questa apprensione è avvertita vivamente dall’amico di Catullo, Calvus, il quale dorme con placche di piombo sui reni per controllare “i sogni bagnati”. Plinio, inoltre, informa che:

Quando le lastre di piombo sono legate alla zona dei lombi e dei reni, viene utilizzato, per la sua natura piuttosto rinfrescante, per controllare gli attacchi del desiderio sessuale e dei sogni sessuali nel sonno che provocano eruzioni spontanee al punto da diventare una specie di malattia. Con queste tavole si dice che l’oratore Calvus si sia trattenuto e abbia conservato la forza del suo corpo per il lavoro dei suoi studi.

Piastre di piombo, coppettazione ed epilazione sono state ordinate per tre disturbi sessuali immaginati connessi ad emissioni notturne di sperma: satiriasi o ipersessualità; priapismo, un’erezione cronica senza un desiderio di sesso d’accompagnamento; seminis lapsus o seminis effusio, scarico involontario di sperma. Orbene, è auspicabile un’ascetica e convinta astensione dall’attività sessuale per rimanere in vita.

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •