La Lega–Salvini Premier è stata tra le prime forze politiche a manifestare pubblicamente la volontà di comporre una coalizione di centrodestra per concorrere alle prossime elezioni amministrative del 26 maggio 2019 e, congiuntamente agli altri partiti di tale area, si è attivata per favorirne la nascita.
Tale coalizione, di matrice politica ed identitaria, rappresenta una concreta proposta di governo per la Città di Casoria, alternativa rispetto alle passate amministrazioni guidate da sindaci di centrosinistra, rivelatesi fallimentari e colpevoli di un impoverimento e di un arretramento sociale, culturale ed economico della nostra città.
La discontinuità rispetto alle dannose esperienze del recente passato guidate dai sindaci Carfora e Fuccio, da un lato, e la governabilità per l’importante quinquennio a venire, dall’altro lato, rappresentano i due cardini dell’azione politica della Lega.
La futura amministrazione, inoltre, sarà chiamata a verificare le scelte compiute dalle passate variopinte giunte, promuovendo l’accertamento, per vero già in corso, delle responsabilità che dovessero emergere in ogni sede, anche giudiziaria.
Come abbiamo affermato nel corso della manifestazione pubblica dello scorso 11 febbraio, infatti, la nostra sfida non è tanto una sfida per vincere le elezioni, costi quel che costi, ma è una sfida per offrire un buon governo alla nostra Città.
Ciò comporta la necessità di effettuare una valutazione serrata rispetto all’allargamento della coalizione a soggetti che, pur professandosi di centrodestra, hanno rivestito ruoli apicali in entrambe le passate amministrazioni.
La rissa per la mera supremazia elettorale e la individualistica rincorsa alla poltrona hanno portato alla formazione di strumentali cartelli elettorali, senza anima programmatica e politica, in cui le liste civiche hanno assunto la funzione di maschera carnevalesca e più che rappresentare un valore aggiunto si sono rivelate un peso insostenibile poiché animate da piani di tipo individuale piuttosto che da un condiviso progetto nell’interesse collettivo.
Tutto ciò ha causato un impoverimento ed un arretramento di Casoria in termini di vivibilità e sviluppo. Noi non vogliamo assolutamente ripetere tali esperienze. Auspichiamo, pertanto, che tutte le forze politiche di centrodestra, alle quali confermiamo la nostra piena fiducia, proseguano nel percorso avviato.
Non dobbiamo farci tentare dalla brama di potere ma dobbiamo farci guidare dalla responsabilità del potere.
Per Casoria, per i casoriani!

Condividi su
  • 8
  •  
  •  
  •  
  •  
  •