L’ex Direttore Generale della Fondazione del Pascale di Napoli con un lavoro certosino coordinato dall’epidemiologo Maurizio Montella, e dall’oncologo Antonio Marfella unitamente  ai ricercatori della Fondazione Pascale, hanno avvertito l’esigenza di uno studio specifico in grado di stabilire connessioni precise tra alterazioni biomolecolari, esposizione a sostanza tossiche e stile di vita dei singoli tumori. In otto    tabelle  – che qui di seguito vi elenco – con altrettanto mappe dell’incidenza cancro relativamente ai tumori più frequenti negli uomini e nella donna – la risposta della Fondazione Pascale alla domanda, sempre più pressante, sulla ipotesi di correlazione inquinamento – malattie oncologiche.

La ricerca è stata realizzata utilizzando i dati di mortalità comunali istat dei 57 comuni individuati dalla “legge 6, ex decreto Terra dei Fuochi” . I risultati della ricerca sono stati suddivisi per causa di morte, età, sesso e comune di residenza e si riferiscono all’intervallo temporale compreso tra il 2010-2015.

TABELLE

tutti i tumori uomini:

Comuni con differenza

statisticamente significativi:

Afragola-Arzano-Caivano- Casoria

Giugliano in Campania -Marano di Napoli-

Mugnano di Napoli-Sant’Antimo-

Marcianise-Santa Maria Capua Vetere.

Tumore al Fegato Uomini:

Comuni con differenza

statisticamente significativi:

Acerra-Afragola-Arzano-Brusciano-Caivano-

Camposano-Casalnuovo di Napoli-Casoria.

Tumore al colon retto:

Fortunatamente Casoria non c’e’

tra i paesi colpiti da tale patologia.

Tumore ai polmoni

Comuni con differenza

statisticamente significativi:

Afragola-Arzano-Caivano-Casoria

C.mmare di Stabia-Giugliano in Campania-

omissis altri paesi

-2-Tumore alla vescica

Comuni con differenza

statisticamente significativi:

Acerra-Arzano-Brusciano-Caivano-

Casalnuovo di Napoli- Casoria-

C.mmare di Stabia-Frattaminore-

Mariglianella-Marigliano etc

Tutti i tumori donne:

Tumori al fegato:

Comuni con differenza

statisticamente significativi:

Fortunatamente Casoria non c’e’

tra i paesi colpiti da tale patologia.

Tumori al colon retto:

Comuni con differenza

statisticamente significativi:

Afragola-Arzano-Brusciano-Casalnuovo di Napoli-

Casoria-Giugliano in Campania-Melito di Napoli-

Mugnalo di Napoli-Snt’Antimo-Caserta-Marcianise-

Mondragone-Parete.

Tumori al colon mammella:

Comuni con differenza

statisticamente significativi:

Fortunatamente Casoria non c’e’

tra i paesi colpiti da tale patologia.

Secondo gli studiosi della Fondazione Pascale di Napoli per comprendere quanto stia avvenendo nei singoli paesi della Regione Campania, sarebbe utili uno studio specifico in materia,nelle singole realtà locali in grado di stabilire connessioni precise  tra alterazioni biomolecolari,esposizione a sostanze tossiche e stile di vita nei singoli tumori.

Il tumore, il dovere morale e primario di una singola comunità – hanno precisato gli studiosi della Fondazione Pascale – è dire la verità e, pertanto, dobbiamo dire che in quel area senza ombra di dubbio c’è un aumento della mortalità  per tumore. Poi, senza una punta di polemica, il primo dovere di una amministrazione comunale e la salvaguardia della salute dei suoi cittadini e la qualità della vita dal punto di vista ambientale.

Gli eccessi maggiori, per la provincia di Napoli si hanno nelle comunità di Afragola,Acerra,Arzano,Casoria Caivano,Giugliano in Campania, Mugnano,Marano. Mentre per la provincia di Caserta nei comuni di Casal di principe, Santa Maria Capua Vetere,Marcianise.

-3-Questi i risultati non risultano esaustivi e non permettono di trarre conclusioni. In questa aree, tuttavia nel corso di alcuni decenni sono state aperte numerose discariche di rifiuti altamente tossici, dall’asbestoal Pcb,ai metalli pesanti (esempio la discarica del Cantariello a Casoria per oltre vent’anni).

Per comprendere e valutare eventualmente danni alla salute, sarebbe utile che ogni Comune interessato nominasse un esperto in amianto e malattie professione con un adeguato staff.,per uno studio approfondito in grado di stabilire connessioni precise fra molecole, sostanze tossiche e tipi di tumore.

Al fine di rispondere a tale esigenza bisogna presentare un progetto alla comunità europea  al fine di cercare di risolvere l’annosa questione dei tumori.

Casoria novembre 2017

 

                                                                       F.to Dr Michele Bruno

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •