Home Cronaca & Attualità Raccolta differenziata in calo di 10 punti percentuale negli ultimi 3 anni

Raccolta differenziata in calo di 10 punti percentuale negli ultimi 3 anni

146
0

“417.40 KG, è questa la quantità di rifiuti prodotta da ciascun cittadino casoriano nel 2018 di cui 208.28 kg differenziati e i restanti 209.12 kg indifferenziati.
E’ necessario l’impegno di tutti per aumentare la percentuale di raccolta differenziata e rendere Casoria una città pulita e vivibile. Facciamo la nostra parte: differenziamo!”

Questo l’interessante spunto fornitoci da Casoria Ambiente che spinge a saperne di più sulla evoluzione della raccolta differenziata della nostra città negli ultimi partendo dai dati odierni.

Siamo ad una percentuale di raccolta differenziata del 50% circa, ogni abitante produce in media 1,14 kg al giorno. La suddivisione per materiali è illuminante al fine di stabilire lo stile di raccolta dei Casoriani.

L’indiffeenziata raggiunge quota 209 kg/abitante, la carta 34g/ab, il multimateriale 20kg/ab, 121 kg/ab sono invece gli organici mentre 20kg/ab per il vetro.

Quasi impercettibili sono la raccolta di inerti, legno, oli esausti, raccolta batterie, tessili e metalli in relazione al tipo ed alle modalità di raccolta.

Non potevamo non essere attratti da queste percentuali ed utilizzarle per comprendere se il malumore o la percezione dei cittadini è sostenuta dai dati certi.

Facendo un confronto sui tre anni, vediamo che nel 2015 ad esempio l’indiffeenziata raggiunge quota 177 kg/abitante, la carta 38g/ab, il multimateriale 21,50kg/ab, 152 kg/ab sono invece gli organici mentre stabile risulta la raccolta del vetro ed il tessile raggiungeva quota 1,73 hg/ab.

La percentuale di raccolta differenziata è andata decrescendo negli anni; 60% nel 2014, 57% nel 2016 fino al 50% attuale.

Interrogarsi sul perchè ci sia stato questo recesso è il compito di ognuno di noi, è il puno di partenza per aprire una discussione sulle modalità e sulla necessità di recuperare i punti di percentuale che negli anni il nostro Comune ha perduto.

Ben venga la sensibilizzazione della cittadinanza tutta, ma valutare ed applicare nuovi sistemi d’incentivo e monitoraggio del corretto conferimento.

Articolo precedenteDate ad una donna le scarpe giuste e conquisterà il mondo
Articolo successivoSasha Immobiliare s.r.l. Il nostro obiettivo primario è la piena soddisfazione del cliente!
Ci sono due cose durature che possiamo lasciare in eredità ai nostri figli: le radici e le ali (cit.). Fondiamo le prime con l'educazione ed il senso civico , mentre le ali, la speranza di un futuro migliore, si conferiscono con il buon esempio di chi in prima persona si batte per ciò in cui crede. partendo da studi classici ritengo che la scrittura sia un ottimo strumento per farlo.