Home Cronaca & Attualità Quando nasce una mamma: I corsi di preparazione al parto

Quando nasce una mamma: I corsi di preparazione al parto

245
0

Da sempre la donna, in gravidanza e nel travaglio, è stata assistita da donne più esperte, di parto e di vita. Oggi esistono i corsi di preparazione al parto, o come si preferisce chiamarli negli ultimi anni “i corsi di accompagnamento alla nascita”, mentre in passato tutto avveniva attraverso un sapere istintivo, intrecciando magie, dicerie ed esperienze.

Importante è stato l’intento di ridurre la mortalità, concentrando i parti in un solo luogo: gli ospedali.

Dalla metà dell’Ottocento in poi nascono le prime scuole di pensiero sulla preparazione al parto. Si passa dall’ipnosi al training autogeno-respiratorio.

Nello specifico i corsi preparto sono stati “inventati” in Inghilterra all’inizio del ‘900, proprio nello stesso periodo in cui cominciava a diffondersi in quel paese l’abitudine a partorire in ospedale. Un ostetrico inglese si accorse infatti che le donne, abituate da millenni a mettere al mondo i figli in casa, reagivano con paura e senso di abbandono al ricovero in ospedale e partorivano male. Oltre ad assisterle a livello sanitario, diventava necessario sostenerle psicologicamente e insegnare loro a collaborare con i medici e gli ostetrici.

 Cosa succede in Italia….Un po’ di storia

Per decenni in Italia la preparazione al parto è avvenuta mediante il cosiddetto metodo R.A.T., creato essenzialmente allo scopo di far adattare la donna alla struttura ospedaliera e basato su un’idea di parto passivo. Negli anni ’60 e ’70 un grande movimento di opinione si è battuto per una nascita migliore, in un’atmosfera caratterizzata il più possibile dal calore e dall’accoglienza. Era l’idea del parto non violento (Leboyer e Braibanti), del parto ecologico (Odent), del parto in acqua o del parto in casa.

Dunque dalla fine degli anni ’70 ai primi anni ’80 si è cominciato a pensare al momento del parto come un evento naturale che vedesse la donna come protagonista. Questo cambiamento è avvenuto contestualmente a un cambiamento culturale e ha voluto ricollocare la donna al centro di una percorso e di un evento che la vede protagonista assoluta.

Oggi questa esigenza è sentita più che mai in Italia. Infatti dagli anni ottanta molti Consultori familiari hanno promosso corsi di preparazione al parto con il fine di colmare la solitudine della donna, in ospedale e a casa. L’intento era quello di facilitare, tra le future mamme, lo scambio delle esperienze, trasferire saperi sul travaglio e sul parto, incoraggiare l’allattamento al seno, sollecitare il futuro padre ad accompagnare la sua donna in questa nuova avventura.

Recentemente si è andata sempre più consolidando la scuola di pensiero che si propone di aiutare le donne innanzitutto ad accettarsi e ad ascoltarsi, ma molto più a mettersi in contatto col proprio bambino, instaurando così una relazione col piccolo sin da quando è nella pancia, preparando sempre più il terreno a un rapporto con lui e con i suoi bisogni.

E’ utile   evidenziare che gli incontri di Accompagnamento alla Nascita fanno parte del Percorso Nascita e offrono supporto attivo su gravidanza, parto, puerperio e allattamento al seno.

I corsi, che sono tra le finalità prioritarie del Progetto Obiettivo Materno Infantile e dei riferimenti normativi dei Livelli Essenziali di Assistenza, intendono coinvolgere le donne nei processi di empowerment e migliorare la conoscenza dei servizi di supporto alla genitorialità, arricchendo la vita relazionale della donna e della coppia.

Inoltre come dimostrato da studi e indagini, (Indagine ISS , 2000), la partecipazione ai Corsi di accompagnamento alla Nascita organizzati dai Consultori Familiari riduce il rischio di taglio cesareo, migliora l’allattamento al seno durante la degenza e l’informazione sulla contraccezione.

In definitiva il corso di accompagnamento alla nascita rappresenta sicuramente un momento unico e irripetibile per vivere la propria gravidanza in modo sereno e consapevole. Partecipare ad un corso preparto, non potrà mai risultare una perdita di tempo…

Anche presso il Distretto Sanitario di Casoria si organizzano i corsi di preparazione al parto condotti da una bravissima ostetrica, la Dott.ssa Ornella Migliaccio, che con la sua umanità e professionalità è riuscita , in questi anni, ad aiutare tante donne a vivere serenamente e consapevolmente la maternità.

Al Consultorio trovi il sostegno necessario.

Per iscriversi basta contattare la Dott.ssa Ornella Migliaccio al seguente recapito telefonico: 3387412554

Articolo precedenteSZN: “Coltivare il mare”, incontro-dibattito promosso dal Comitato “Scienza e Società” sul tema della Blue growth
Articolo successivoScuola Carducci- King invasa dai topi? Intanto sui social è caos
Sono laureata in sociologia e scienze religiose. Sposata con Rino ho due figlie, Marianita psicologa e attrice, Anna universitaria, poi ci sono in famiglia anche Brando e Luki due cani che ormai sono considerati a tutti gli effetti componenti del nostro nucleo familiare ed una coppia di merli che da anni occupano abusivamente il mio giardino. Sono la responsabile URP del D. S.43 di Casoria. Oltre al lavoro e alla famiglia a cui dedico la maggior parte del mio tempo, faccio volontariato nel doposcuola parrocchiale. Amo leggere fin da quando ero bambina, la mia autrice preferita è Elsa Morante, ma anche Umberto Eco non mi è indifferente. Non vorrei però tralasciare Manzoni, di cui fin dalle scuole medie sono stata fans appassionata, anche negli anni caldi della contestazione, in cui veniva considerato antiquato e superato da tutti i miei amici. Tra i poeti ,preferisco Eugenio Montale ed Orazio. Questa in breve sono io.