Torna alla ribalta della cronaca Via Garibaldi (Arpino) e la zona denominata Parco Fontane per episodi di furto e scasso. Sono esponenzialmente aumentate da un po’ di mesi a questa parte le lamentele dei residenti che, al loro risveglio, hanno l’amara sorpesa di trovare la propria auto vandalizzata e svuotata da ogni oggetto.
Una richiesta d’aiuto è affidata al web ed alle nostre penne da una delle ultime vittime ” per la seconda volta nel giro di due mesi mi hanno messo sotto sopra l’interno della mia auto, derubandomi per la seconda volta cric,ruotino, cavi di messa in moto , lampade fari e rottura dell’autoradio, si rottura perchè non sono stati in grado di sfilarla” lo sfogo di Vincenzo continua ” voi siete il degrado di questa società, è per tipi come voi che questo mondo sta andando a rotoli, perchè non vi rendete conto dei danni che procurate alla povera gente onesta che la mattina scenda da casa per cercare di lavorare onestamente, spesso con scarsi risultati, si perchè oggi si campa alla giornata. Voglio solo dirvi, grazie per l’accanimento nei miei confronti”.
Siamo in presenza di ladruncoli da quattro soldi che per pochi spiccioli arrecano al malcapitato di turno un disagio che va ben oltre il loro misero guadagno, così come capitato poche settimane fa anche al negozio di barbiere di zona: i malviventi, per qualche centinaio di euro di refurtiva, hanno arrecato un danno molto più elevato alla saracinesca ed alle porte, senza parlare della sottrazione degli attrezzi del mestiere senza i quali non si va avanti.
La tragicità dell’atto, oltre che nel danno subito, sta nel fatto che sempre più spesso capita che si omette di denunciare un furto, ritenendo che non serva a nulla in quanto il colpevole non sarà mai individuato. Forse è vero, ma denunciare un illecito è sempre importante, anche quando non siamo in grado di fornire indicazioni sull’autore del reato perché le autorità potrebbero, grazie alle indagini, risalire al colpevole o, quantomeno, potenziare le tutele in favore della cittadinanza.
La denuncia per furto può essere presentata alle autorità giudiziarie in forma scritta, orale (in questo caso il pubblico ufficiale provvederà a redigere un verbale) o anche via web, attraverso il sito della polizia di stato o dell’arma dei carabinieri.
Condividi su
  • 29
  •  
  •  
  •  
  •  
  •