Home Casoria nella storia Presentazione del volume il 23 marzo nella sede dell’Arciconfraterinita della Pieta’ e...

Presentazione del volume il 23 marzo nella sede dell’Arciconfraterinita della Pieta’ e del Buon Consiglio. L’insula casoriana della famiglia Rocco di Torrepadula di Giuseppe Clarino

268
0

Un altro pregevole lavoro dell’Ing. Giuseppe Clarino, che dismessi i panni di tecnico, veste quelli di appassionato cultore di storie antiche. Quelle appartenenti alla grande storia della nobile Terra di Casoria. Dopo aver esplorato i misteri che circondano l’antico maniero appartenuto alla famiglia dei Carmignano che nella nostra città possedevano come tantissimi nobili napoletani masserie e latifondi poi trasformatesi in dimore ricche di giardini e pregevoli manufatti, in un libro che racconta altresì la vita di tanti casoriani che vissero in case che sorgevano proprio nella zona del Palazzo Carmignano, ecco che ci presenta un altro lavoro: certosino e di sicuro originale. La storia dell’Insula casoriana della nobile famiglia dei Rocco di Torrepadula che vissero nella nostra città, in splendidi palazzi che secondo la puntuale ricostruzione dell’Ing. Clarino, costituivano una vera e propria insula casoriana.

La presentazione del secondo volume dell’autore Clarino che davvero è tutto da leggere, avverrà nella superlativa location della Arciconfraternita della Pietà e del Buon Consiglio, risorta a nuova vita grazie all’impegno del Priore Ing. Lucio Rossi, e di un gruppo di cittadini casoriani, e che sta diventando e diventerà prossimamente con l’apertura dell’Auditorium attiguo alla sede, un centro di cultura della storia locale di cui si sentiva la mancanza nelle nostra città. Dopo la presentazione del volume di Clarino gli ospiti potranno visitare l’antichissima sede dell’Arciconfraternita ammirandone i tesori, e le opere d’arte in essa presenti. Ecco comunque il ricco parterre  che animerà la presentazione del libro il prossimo 23 marzo alle ore 17.30.Dr. Ermanno Corsi giornalista scrittore, Prof./ssa Vittoria Caso Presidente dell’Associazione culturale Clarae Musae, Architetto Tommaso Arcella Artista, Don Mauro Zurro Preposito della Basilica Pontificia Minore di San Mauro, Il Priore dell’Arciconfraternita Ing. Lucio Rossi e l’Avvocato Giuseppe Storti giornalista e cultore di Storia Locale, che farà anche da moderatore. Una bella serata di cultura all’insegna della storia locale organizzata dai cittadini casoriani che hanno a cuore la propria storia, le proprie radici  e la propria identità.

Articolo precedenteMinore offende e minaccia la madre e poi sfascia gli arredi della casa, carabinieri arrestano il 16enne
Articolo successivoIl Movimento Cinquestelle Casoria ringrazia i cittadini per la fiducia accordata con un video appositamente formulato per il comune. Elena Vignati futuro sindaco? La consigliera non si sbilancia
Giurista di professione, giornalista per passione. Iscritto all'Albo dei giornalisti della Campania, elenco pubblicisti dal 1982. Pratica con Il Mattino di Napoli. Direttore del settimanale Casoriadue per ben otto anni. Fondatore, insieme all'Editore Carlo De Vita del Giornale di Casoria nel 2010. Appassionato e cultore di storia locale. Ama la lettura."Chi è analfabeta, a 70 anni avrà vissuto una sola vita: la propria; chi legge avrà vissuto 5000 anni: c'era quando Abele uccise Caino, quando Renzo sposò Lucia, quando Leopardi ammirava l'infinito… perché la lettura è un'immortalità all'indietro". Umberto Eco.