Home Comunicati Stampa Porti, Confapi jr: «Istituzioni ora investano nella logistica»

Porti, Confapi jr: «Istituzioni ora investano nella logistica»

105
0

NAPOLI – «I lavori di dragaggio nel porto di Napoli sono solo la tappa iniziale di un percorso di ammodernamento e potenziamento dell’infrastruttura di cui beneficerà l’intera provincia e, in prospettiva, tutta la regione».

A dirlo è Raffaele Marrone, presidente del gruppo Giovani Confapi di Napoli.

«Bisogna fare presto – aggiunge – perché i ritardi accumulati, nel frattempo, sono tanti e ci sono altre realtà, come Civitavecchia e Gioia Tauro, che sono a diverso livello più avanti di noi».

«Più volte abbiamo rischiato che il Grande Progetto del Porto naufragasse – sottolinea – e che i fondi Ue tornassero indietro. Lo sforzo di riprogrammazione è stato imponente, e per non vanificarlo è necessario osservare scrupolosamente il piano delle opere».

«Se lo scalo raddoppia o addirittura triplica il proprio traffico container, senza però perdere la peculiarità di essere anche un approdo turistico e crocieristico – conclude Marrone – i riflessi per l’economia della città e della Campania, più in generale, saranno evidenti. Il porto è la più grande azienda della regione. Le Istituzioni devono supportarla adesso con un adeguato programma di investimenti per la logistica».

Articolo precedenteIsraele un piccolo Paese dalle grandi risorse turistiche
Articolo successivoIl 15 Ottobre sarebbe stato il 195° Anniversario di fondazione del corpo forestale dello Stato
Redazione Il Giornale di Casoria - Il portale di informazione dell'area a Nord di Napoli