Home Cronaca & Attualità Policlinico Federico II: prima realtà regionale ad attivare posti letto dedicati alla...

Policlinico Federico II: prima realtà regionale ad attivare posti letto dedicati alla terapia del dolore

199
0

Centro-terapia-del-dolore_Fanelli-015L’Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II prosegue nell’ampliamento dell’offerta assistenziale con l’attivazione di due posti letto ordinari di terapia del dolore, nell’ambito del Dipartimento ad Attività Integrata di Neuroscienze cliniche, anestesiologia e farmacoutilizzazione, che saranno inaugurati giovedì 24 settembre alle ore 9,30 nell’Aula Grande dell’edificio 1 dell’Azienda (Via Sergio Pansini, 5). In linea con la legge 38/2010, che ha introdotto il concetto di dovere etico della presa in carico del paziente per la riduzione e l’annullamento del dolore, l’AOU Federico II è la prima realtà regionale ad attivare posti letto ordinari dedicati alla terapia antalgica, per rispondere alle esigenze dei pazienti con problemi cronici di sofferenza. Durante l’inaugurazione, è prevista la lettura magistrale di Guido Fanelli, ordinario di Anestesia e Rianimazione dell’Università di Parma sul rapporto tra dolore ed alimentazione. Attesi, tra gli altri, gli interventi di Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania; Luigi De Magistris, sindaco di Napoli; Gaetano Manfredi, rettore dell’Università Federico II; Luigi Califano, presidente della Scuola di Medicina e Chirurgia Università Federico II; Mario Vasco, direttore generale per la Tutela della salute e il coordinamento del Sistema Sanitario Regionale; Marina Rinaldi, dirigente UOD Interventi Sociosanitari; Raffaele Topo, presidente V Commissione Sanità e Sicurezza Sociale; Sergio Canzanella, direttore editoriale Osservatorio Regionale Cure Palliative e Medicina del Dolore in Campania. Gli interventi saranno introdotti da Giovanni Persico, commissario straordinario dell’AOU; Gaetano D’Onofrio, sub commissario in materia sanitaria; Lucio Santoro, direttore del DAI di Neuroscienze cliniche, anestesiologia e farmaco utilizzazione dell’Azienda e Giuseppe Servillo, responsabile della UOC di Anestesia, rianimazione e terapia antalgica. A seguire, il tradizionale taglio del nastro è in programma all’edificio 8, dove è ubicato il nuovo reparto.

 

Articolo precedenteIntervista a Gianni Lettieri: “Al di là dei partiti e degli schieramenti, per riscattare la mia città
Articolo successivoAfragola. Rassegna culturale “Tracce 2015”, venerdì l’evento conclusivo
Redazione Il Giornale di Casoria - Il portale di informazione dell'area a Nord di Napoli