Home Cronaca & Attualità Piano scuole estate 2021

Piano scuole estate 2021

218
0

Il bando Pon predisposto dal ministro dell’ istruzione Bianchi con nota 9707 del 27 aprile 2021 prevede delle attività scolastiche da giugno a settembre 2021. Il piano, da 520 milioni di euro, può essere suddiviso in tre fasi:

–  fase 1 (Giugno) in cui le Istituzioni scolastiche potranno proporre iniziative di orientamento, attività laboratoriali come musica d’insieme, sport, educazione alla cittadinanza e all’ambiente, utilizzo delle

tecnologie, approfondimenti per la conoscenza del territorio e delle tradizioni delle realtà locali, l’incontro con il mondo delle professioni o del terzo settore allo scopo di prevenire la dispersione scolastica e favorirne la responsabilizzazione;

– fase 2 ( Luglio – agosto) in cui  l’attenzione si concentrerà sui “Patti educativi di comunità” e saranno finalizzati a potenziare spazi e attività di crescita culturale e arricchimento delle competenze e per favorire l’inclusione dei minori;

– fase 3 (Settembre) in cui si porrà l’attenzione alla partenza del nuovo anno scolastico con il proseguimento delle attività di potenziamento delle competenze e di accompagnamento di studentesse e studenti al nuovo inizio. Le scuole programmeranno le attività all’interno degli organi collegiali e informeranno le famiglie. Inoltre, la partecipazione da parte di studentesse e studenti sarà su base volontaria. Le attività si svolgeranno nel rispetto delle misure di sicurezza anti-Covid.

Si tratta di un progetto che arriva dopo un anno difficile vissuto con la dad e vari stop delle lezioni in presenza a causa della pandemia, e che consentirà agli studenti di recuperare anche un po’ di socialità oltre a rafforzare gli apprendimenti.

“La scuola non si è mai fermata durante tutta la pandemia. È rimasta sempre in contatto con le nostre ragazze e i nostri ragazzi. L’emergenza sanitaria ha inevitabilmente accentuato problematiche preesistenti, ha evidenziato le diseguaglianze e accresciuto le fragilità. Per questo abbiamo voluto un Piano di accompagnamento, un ponte tra quest’anno e il prossimo, un’occasione che consenta a bambini e ragazzi di rafforzare gli apprendimenti e recuperare la socialità“, ha sottolineato il Ministro Patrizio Bianchi.