Home Eventi Parco Via Michelangelo: inaugurazione, come funziona, il commento del sindaco

Parco Via Michelangelo: inaugurazione, come funziona, il commento del sindaco

353
0

Inaugurato oggi uno spazio verde di oltre 20 mila metri quadrati in Via Michelangelo nei pressi di Via Circumvallazione esterna Casoria. Presenti grandi personalità della politica, giornalisti, cittadini e ovviamente il sindaco Raffaele Bene.

Finalmente la città di Casoria ha uno spazio verde in cui i cittadini possono praticare attività all’aperto, correre, portare i cani a spasso, fare un picnic e ci sono anche tavoli e un capannone adibiti allo scopo, e perchè no, anche solo godere qualche oretta all’aria aperta nel centro città.

Quello di oggi fa parte di un grande progetto che prevede la bonifica di molti altri spazi che saranno adibiti al benessere dei cittadini.

Come funziona il parco? Innanzitutto, sarà aperto dalle prime ore del mattino e chiuderà al tramonto. Trattasi di uno spazio al momento privo di illuminazione, quindi i fruitori potranno goderne fino a quando il sole lo illumina.

Lo spazio verde è dotato di una struttura che presto sarà adibita a punto di ristoro o ricreativo e di servizi igienici.

Il sindaco Bene così ha commentato l’inaugurazione attraverso i social: “Il dramma di largo San Mauro e le numerose problematiche che affrontiamo quotidianamente non devono farci perdere di vista l’immagine e la visione che abbiamo per la città.

Con questo spirito stamattina abbiamo inaugurato il parco urbano di via Michelangelo, frutto di un intenso lavoro svolto in questi anni dall’ufficio tecnico e dai sindaci che mi hanno preceduto.

Consegniamo alla città un’area verde che rappresenterà un beneficio per l’intera collettività“.

Articolo precedente“Il giorno più bello del mondo” anteprima, noi ci siamo
Articolo successivoBeni confiscati alla camorra: continua la polemica tra i 5 Stelle ed il sindaco Bene.
Giornalista pubblicista laureata in letteratura, amo questo lavoro e soprattutto raccontare liberamente la realtà dei fatti, senza remore. Tenace e appassionata della mia professione, ritengo l'attività giornalistica, dopo decenni di esperienza, preziosa e entusiasmante che contribuisce a una crescita morale e intellettiva.