Home Cronaca & Attualità Occupazione suolo pubblico, ecco la legge che lo vieta

Occupazione suolo pubblico, ecco la legge che lo vieta

155
0

Quante volte è capitato di arrivare in città e di non riuscire a trovare posto a causa di bancarelle, insegne, cartelloni, sedie o altro lasciato fuori i negozi?

Ebbene visto che il problema è generalizzato in tutta Napoli e si è acuito negli ultimi anni a Casoria, vi proponiamo la legge che assolutamente vieta questi fenomeni.

Innanzitutto chi si comporta in questo modo, soprattutto gli esercenti, in base all’articolo 20 ( sulle strade di tipo è vietata ogni tipo di occupazione della sede stradale, ivi compresi fiere e mercati, con veicoli, baracche, tende e simili; l’occupazione della carreggiata può essere autorizzata a condizione che venga predisposto un itinerario alternativo per il traffico ovvero, nelle zone di rilevanza storico-ambientale, a condizione che essa non determini intralcio alla circolazione”) può incorrere in una pena pecuniaria che varia dai 160 ai 700 euro circa.

Non è tutto: stando poi all’articolo 633 del codice penale, gli autori di simili misfatti potrebbero addirittura andare in galera per un periodo massimo di due anni o pagare una multa di oltre mille auro.

Naturalmente, per quest’ultimo caso, deve essere provato che il venditore ha apposto illegittimamente degli sbarramenti fissi tipo pali, insegne o altro bene impiantati nel terreno che impediscono il regolare parcheggio delle auto e quindi la circolazione stradale.

Una domanda giunge spontanea: in quanti a Casoria rischiano la galera o multe salate?

Articolo precedenteProblema cacche a Casoria: un video apparso sui social ripropone il disagio
Articolo successivoNapoli-Torino 2-2. Il Napoli abbandona ogni speranza, i tifosi omaggiano e festeggiano una grande squadra.
Giornalista pubblicista laureata in letteratura, amo questo lavoro e soprattutto raccontare liberamente la realtà dei fatti, senza remore. Tenace e appassionata della mia professione, ritengo l'attività giornalistica, dopo decenni di esperienza, preziosa e entusiasmante che contribuisce a una crescita morale e intellettiva.