Iniziamo con un annuncio. Settimana prossima, giovedì 28 marzo ore 17,30 all’hotel Futura (via Nazionale delle Puglie n°195) si terrà il convegno “ Importanza del dialogo e la condivisione per la tutela della salute e dell’ambiente”. Dibattito organizzato da Uniti per Casoria, lista formata dalla sezione cittadina della Federazione dei Verdi e da Noi d’Arpino, parte della coalizione guidata da Campania Libera. Interverranno il Vicepresidente del Consiglio Regionale, esponente di Campania Libera ed ex senatoreTommaso Casillo; il Consigliere regionale, esponente della Federazione dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, conosciuto per le numerose sue denunce delle condizioni tragiche dell’ospedale S. Giovanni Bosco e per le sue battaglie contro la piaga dei parcheggiatori abusivi; il medico di famiglia Mariano Marino, uno dei tre padri fondatori del movimento Noi d’Arpino. Il dibattito sarà moderato dal giornalista pubblicista Paolo Borzillo.

L’incontro sarà interessante, ufficialmente per assistere alla descrizione dei problemi igienici e ambientali della città da parte della lista Uniti per Casoria alle istituzioni regionali e, ufficiosamente, per vedere se sarà detto o mostrato qualcosa di nuovo e non il solito commento alla solita diapositiva datata anno 2016.

Cambiamo lista, cambiamo contendente. L’ex sindaco Pasquale Fuccio, candidato per il Partito Democratico in meno di una settimana, fa capolino ad Arpino-Cittadella per ben due volte e la cita per ben tre volte! Sabato scorso Fuccio ha fatto gli onori di casa all’ex premier Matteo Renzi, che all’UCI Cinemas ha presentato il suo ultimo (settimo) libro. Questa settimana è stato proiettato un video dinanzi agli uffici del settore Lavori Pubblici, nel quale l’ex sindaco ha comunicato ai cittadini di essere andato personalmente a controllare lo stato di diverse gare d’appalto avviate durante la sua breve amministrazione ( Seconda isola ecologica – Arpino; lavori scuola Martin Luther King; lavori Via Principe di Piemonte; lavori marciapiedi via Europa) ricordando a tutti di sostenerlo in queste prossime amministrative, per evitare la vittoria della famosa lobby e dei poteri forti. Rimanendo ad Arpino-Cittadella, l’ex sindaco ha annunciato alla cittadinanza attraverso la sua pagina Facebook “ Pasquale Fuccio candidato sindaco” di scrivere una lettera al commissario prefettizio sollecitando l’attuazione dell’istituzione di una tratta di trasporto urbano “Arpino – Napoli”, perché ci sono stati già degli accordi con la città di Napoli e con la Regione. Qualche cittadino ha fatto maliziosamente notare, che l’annuncio del progetto della nuova tratta è piuttosto vecchio (circa un anno fa) e il sollecito avviene ora in questa campagna elettorale; inoltre si vuole annunciare e addirittura creare una nuova tratta quando quella tra “Casoria – Arpino” ha diverse problematiche problema non solo dell’ex amministrazione Fuccio, ma anche di quella precedente di Carfora. Volgarmente cambiano gli appalti e gli appaltatori, ma i problemi rimangono sempre gli stessi. La risposta dell’ex sindaco a queste parole “maliziose” a mio parere,, si potrebbe ricondurre a due macro-idee esposte in molte righe: non essersi inchinato alla famosa e misteriosa lobby; la difficoltà da parte della sua amministrazione, di comunicare i grandi progetti e le grandi vittorie conseguite a una cittadinanza influenzata negativamente dalla famosa e misteriosa lobby o disinformata. Ovviamente non è colpa della povera cittadinanza, l’ex Sindaco avrebbe potuto investire nella comunicazione, ma non l’ha fatto per non aggravare i conti pubblici. Personalmente vorrei sapere chi è questa fantomatica e misteriosa lobby citata ogni sette righe dall’ex sindaco, dato che sembra tanto un “babau” da agitare per terrorizzare i cittadini: se non voti me, viene il babau che fa le cose cattive!

Per ora è tutto da Arpino-Cittadella aspettando gli altri contendenti: il M5S e i suoi laboratori e un centro-destra a trazione Lega.

Condividi su
  • 12
  •  
  •  
  •  
  •