Si allenta la stretta delle restrizioni in Campania. Tramite un’ordinanza regionale, il governatore Vincenzo De Luca ha deliberato la ripresa di numerose attività fino a ieri bloccate a causa delle limitazioni imposte dalle norme anti contagio. Nel provvedimento, si legge, viene riconsentita la ripartenza di alcuni tra i settori più importanti della regione, tra cui: attivazione di corsi di lingua e attività formative, cinema all’aperto e drive in, aree gioco per bambini e ludoteche, guide turistiche e rifugi montani. Sarà consentita l’attivazione delle piscine condominiali, in ottemperanze delle stesse normative vigenti per le piscine pubbliche. Fino al 30 giugno sarà prorogato l’orario di apertura dei centri commerciali fino alle ore 2 esclusivamente per i fine settimana. Resta in vigore il divieto di vendita di bevande alcoliche dopo le ore 22. A partire dall’8 giugno e fino al 31 luglio 2020 sarà consentito lo svolgimento di matrimoni e altre celebrazioni religiose nel pieno rispetto del Protocollo. Cambiano anche le disposizioni in merito agli spostamenti interregionali e verso le isole del Golfo: sarà obbligatorio imbarcarsi esclusivamente con traghetti di linea e limitatamente dalle stazioni di Napoli Porta di Massa e Pozzuoli Porto. Doverosa sarà inoltre la prenotazione online dei titoli di viaggio almeno un giorno prima della partenza e la presenza all’imbarco minimo 1 ora prima per consentire i numerosi controlli.

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •