Home Sport Nelle polveri di Cardito, sua Eccellenza Caivanese stacca il biglietto per il...

Nelle polveri di Cardito, sua Eccellenza Caivanese stacca il biglietto per il massimo campionato regionale.

66
0

DSC00168Sulla strada per la vittoria, la Boys Caivanese, regina indiscussa del campionato di Promozione girone B, affronta una Summa Rionale Trieste impegnata nella lotta salvezza, quando ormai mancano solo quattro giornate al termine del campionato. Aria di un calcio nostalgico quella al Papa di Cardito, con gli addetti ai lavori che utilizzano ogni mezzo possibile per carpire i risultati dagli altri campi, soprattutto da Cimitile e dalla vicina Orta di Atella. Basterebbero infatti i tre punti per i gialloverdi e le mancate vittorie delle dirette antagoniste Rinascita Vico e Cimitile per staccare il meritato biglietto per l’ Eccellenza. Peripezie che si avvereranno al termine della gara, scatenando la gioia della squadra e dei tifosi accorsi allo stadio. Ma passiamo alla cronaca del match.
La Caivanese scesa in campo con la solita casacca verde, pantaloncini verdi e calzerotti gialli, fronteggia i sommesi scesi sul terreno di gioco con una divisa blaugrana, stile Barcellona.
La partita inizia con le squadre che si studiano per bene prima di offendere.
A sorpresa è la Summa Rionale Trieste a provarci per prima al 9’ con Abete, il quale, dopo un rimpallo favorevole prova a trafiggere Viola, bravo a bloccare il pallone alla sua destra.
DSC00189Al  10’ è la capolista a provarci con Cafaro, ma il suo tiro da posizione defilata esce abbondantemente al lato. Al 16’ è ancora la Caivanese che prende coraggio con Liccardi, il cui tiro dai trenta metri termina abbondantemente alto sulla trasversale. La partita, nella prima frazione, è abbastanza confusionale, con la Boys che in un modo o nell’altro cerca con ansia il goal promozione. Ad andarci vicino al 19’ è De Stefano il cui tiro dalla distanza sfiora l’incrocio con Albano battuto. Al 25’  sono ancora i gialloverdi, padroni assoluti del campo a sfiorare il vantaggio con Spilabotte, ma l’estremo difensore blaugrana compie un vero e proprio miracolo alla sua destra.
Un minuto più tardi, il pallone d’oro capita a Cafaro che a tu per tu col portiere non riesce a calibrare bene il pallonetto, che termina cosi alto con Albano in uscita disperata.
L’arrembante Boys Caivanese non trova il vantaggio, nonostante un attacco forsennato, e questo innervosisce gli uomini di Sannazzaro che  al 27’ con Savarese provano la conclusione dal limite dell’area, ma la palla ancora una volta non centra lo specchio della porta.
Al 32’ è nuovamente Cafaro a provarci con un piazzato, da posizione difficile, ma il suo tiro esce a lato.
Il primo tempo termina con un diagonale di Spilabotte, che fa la barba al palo.
Tutt’altra musica nella ripresa, con una Boys strigliata negli spogliatoi che va subito vicino al vantaggio al 46’ con Liccardi, ma il suo tiro a giro fa la barba al palo.
Al 50’, una vera e propria galoppata del subentrato Emmausso sulla fascia destra, permette al solito Spilabotte di insaccare a tu per tu col portiere e portare dunque in vantaggio la Boys.
DSC00174Passano pochi minuti ed al 55’ la difesa sommese ci mette del suo, affondando in area un maglia verde sugli sviluppi di un calcio d’angolo, è rigore. Sul dischetto va liccardi che spiazza Albano, la Caivanese così raddoppia. La partita da questo punto in poi diventa accademia per la capolista, che in maniera organizzata gestisce il doppio vantaggio con intelligenza, rischiando poco  o nulla e sfiorando allo scadere il tris con Cafaro, in giornata no, il cui urlo per il goal è strozzato in gola dalla traversa. La partita termina ed i risultati sugli altri campi non fanno che confermare ciò che si auspicava. Finalmente la Boys raggiunge l’Eccellenza dopo anni mortificanti per una piazza abituata a ben altri palcoscenici.

Note:
circa 250 presenze.

BOYS CAIVANESE: Viola; De Muto; Castaldo; De Stefano; Sacco; Carlino; Cafaro; Gelotto (C); Spilabotte; Savarese; Liccardi; A disposizione: Speranza; Cerchia; Palmiero; Capasso; Emmausso; Centanni; Brancaccio. Allenatore: Sannazzaro

Summa Rionale Trieste: Albano; Di Palma; Piccolo; Giustiniani; Di Marzo; Castiello; Odore; Allocca; Abete; Regina; Cutolo. A disposizione: Ruopolo; Di Lorenzo; Raffone; Capasso; Zito; Granato. Allenatore: Milano

Articolo precedenteAcerra. Il sindaco Lettieri e la lotta alle polveri sottili
Articolo successivoCasoria. Il 21 marzo un concerto per ricordare la fondatrice dell’associazione Padre Ludovico da Casoria.
Nato a Napoli nel 1989, laureato in Scienze dell’Amministrazione e dell’Organizzazione presso l’Università degli Studi di Napoli “Federico II”. Per lui il giornalismo sportivo consiste nel connubio di due grandi passioni, quali lo sport e l’informazione. Nel Gennaio 2014 muove i suoi primi passi come inviato della rivista “Sport People”, maturando importanti esperienze negli stadi campani, ma privilegiando la cronaca sportiva dell’area a Nord di Napoli.