Home Eventi Nasce “Mproject”: rete di percorsi di arte contemporanea tra Napoli e Capri

Nasce “Mproject”: rete di percorsi di arte contemporanea tra Napoli e Capri

170
0

Karim_Rashid_Stazione_Universita_Napoli_1Nella mattinata del 2 ottobre si è tenuta nella stazione metro Università di Napoli la conferenza stampa che ha presentato la nascita di un progetto innovativo: Mproject, un’idea nata a Capri da un festival di installazioni di opere d’arte, organizzato da Liquid art sistem, ancora in corso, e collegato in un ponte ideale con i luoghi d’arte contemporanea della città di Napoli. Il progetto si pone come obiettivo di valorizzare i luoghi dove è presente, o una mostra, o una galleria, o un’installazione di arte contemporanea ed è per questo che la lettera “M” assume un valore aggiunto, “M” come Metro, “M” come museo, “M” come movimento. Pone quindi il riflettore sull’importanza della metropolitana di Napoli non solo come luogo di flusso turistico ma soprattutto come luogo di flusso artistico-contemporaneo che si “muove” insieme all’enorme bacino di utenza che l’attraversa ogni giorno. Non va dimenticato infatti che le stazioni della metro di Napoli costituiscono il primo esempio di veri e propri musei all’aperto dedicati in particolare ad un turismo specifico per l’arte contemporanea. Da un lato quindi abbiamo i luoghi napoletani come “Le stazioni dell’arte” gestite da ANM (azienda napoletana mobilità), il Museo Madre, la collezione d’arte contemporanea del Museo Nazionale di Capodimonte, il Museo del Novecento di Castel Sant’Elmo, la Galleria dell’Accademia delle Belle Arti, la Fondazione Plart, e dall’altro lato l’isola di Capri con la rassegna di opere site specific installate da settembre fino a dicembre. Si tratta quindi di un progetto sperimentale che unisce in un circuito di comunicazione in movimento attraverso i vari mezzi di trasporto, l’arte pubblica e privata del Golfo di Napoli unite dal filo conduttore del contemporaneo. Durante la conferenza, scandita dagli interventi di vari interlocutori, tra organizzatori, curatori, istituzioni e direttori dei musei, è stata ribadita l’importanza dell’arte contemporanea che è stata spesso poco sponsorizzata, ma che invece è un’arte di interesse primario che può essere rivolta al presente, al passato e al futuro, in quanto il valore di un’opera assume il volto della contemporaneità nel momento in cui essa viene osservata. Attraverso l’app Mprojecart, in versione iOS ed Android, e il sito web mprojectart.it, sarà possibile scaricare una mappa virtuale che collega i vari punti d’interesse e musei con testi e immagini e che darà la possibilità di condividere sui social network le fotografie delle opere preferite creando a propria volta un vero e proprio “museo-rete”.