Home Sport Il Napoli si riaffaccia in campionato con Udine nel mirino

Il Napoli si riaffaccia in campionato con Udine nel mirino

95
0

udinese-napoliDopo il pareggio casalingo maturato contro la Lazio, il Napoli proverà a tornare a vincere in campionato alla Dacia Arena contro l’Udinese, per scrollarsi di dosso il periodo poco esaltante attraversato prima della sosta. Le perfomances dei giocatori azzurri hanno condizionato non poco i risultati della squadra, protagonisti di errori individuali piuttosto grossolani.
L’ultimo caso è di Reina con la Lazio in occasione del pareggio biancoceleste, non impeccabile nella circostanza. Il portiere spagnolo ha confermato il suo momento no anche con la Nazionale, contro l’Inghilterra a Wembley, causando un inevitabile rigore. Ciononostante Sarri non si priverà di lui, riponendogli la massima fiducia.
Il match di sabato alle 18 contro l’Udinese, è per gli azzurri una gara storicamente indigesta, raccogliendo 13 sconfitte, 17 pareggi e solo 4 vittorie in 34 incontri disputati nella massima serie. Insomma un bilancio che non giova a favore del Napoli, il quale non si impone in casa dell’Udinese dalla stagione 2007/08, quella del ritorno in serie A; match che terminò con un roboante 0-5 azzurro.
In vista del match, Sarri dovrà valutare chi tornerà dalle Nazionali, soprattutto in che condizioni essi si ripresenteranno a Castelvolturno. Callejon è tornato con la febbre e ancora si allena a parte, restando in dubbio il suo impiego dal primo minuto. Gabbiadini ancora non ha smaltito del tutto l’infortunio che lo sta attanagliando da più una settimana, anche giovedì ha svolto lavoro differenziato.
Dunque il bergamasco va verso il forfait, mentre Callejon tutto dipenderà se riuscirà a guarire in tempo dall’influenza, in preallarme c’è Giaccherini. Le attenzioni saranno tutte per Insigne naturalmente, auspicando che non insista a trovare a tutti i costi il primo goal stagionale com’è accaduto contro la Lazio e che invece sia più utile alla squadra. In sintesi il Napoli deve ritrovarsi se stesso e ridurre al minimo l’errore, rivelatosi purtroppo una costante ultimamente.
Evitare errori e concretizzare molto, altro problema azzurro è anche questo. Hamsik e compagni producono una grande mole di gioco, creando quasi occasioni a raffica, ma pecca di cinismo. Mentre le poche occasioni che concede il Napoli, subisce goal. Una tendenza che bisogna assolutamente invertire, soprattutto in vista della gara di mercoledì di Champions League, contro la Dinamo Kiev al San Paolo.

Articolo precedenteSant’Antimo: il Meetup Santantimese dice SI alla Microzonazione sismica!
Articolo successivoCrollo via Cavour continuano i disagi per i cittadini
vive a Casoria, 22 anni, laureando in scienze dell'Amministrazione e dell'Organizzazione nella facoltà di Scienze Politiche presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II. Ha sempre amato scrivere per quanto concerne il calcio, scrivendo già per un giornale online e per “il giornale di Casoria” da novembre 2013 a marzo 2014. Il calcio è una passione che coltiva sin da piccolo.